San Benedetto, “Psiche in Comune”, si è parlato di barriere architettoniche e mentali

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dopo il silenzio elettorale, sono riprese le conferenze a cadenza mensile del ciclo LA PSICHE IN COMUNE, ideato lo scorso anno dal Comune di S. Benedetto del Tronto per offrire alla cittadinanza una costante occasione di avvicinarsi alla conoscenza della Psiche e dell’origine dei conflitti e dei sintomi.
“Si tratta di un ciclo di conferenze a cadenza mensile per contrastare l’analfabetismo psicologico – spiega l’assessore alle Pari opportunità Antonella Baiocchi – chiave fondamentale, insieme ad alcune altre, per migliorare la relazione con se stessi e gli altri e promuovere il reciproco rispetto”.
Moderato  da Francesca Romana  Cenciarini, componente della Fondazione Carisap, l’incontro di lunedì 30 aprile ha trattato il tema delle “Barriere Architettoniche e Barriere Mentali”. Relatrici le architette Laura Cennini, socio di CERPA onlus – Centro Europeo di  Ricerca e Promozione  dell’Accessibilità, presidente club per l’UNESCO di San Benedetto del Tronto, e Eleonora Schiavone, consigliere CERPA e consigliere provinciale AISM Sezione di Ascoli Piceno (Associazione Italiana Sclerosi Multipla).
I prossimi appuntamenti sono il 17 maggio con “Il desiderio materno e la funzione materna” (relatore lo psicoterapeuta Daniele Luciani, moderatore Gianni Balloni, avvocato e consigliere comunale)  e il 30 maggio con “Tutela del ruolo genitoriale e conflitti di coppia” (relatore Silvia Vitali – avvocato e mediatore familiare, moderatore Rosaria Falco,  avvocato e consigliere comunale).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *