Don Giovanni Flammini è tornato alla casa del Padre

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Nel video l’ultima intervista realizzata a Don Giovanni Flammini

DIOCESI – Questa mattina alle 5.00 Don Giovanni Flammini, parroco emerito della Chiesa di San Pio V, è tornato alla casa del Padre.
La camera ardente è allestita presso la Chiesa di San Pio V.
Il funerale sarà celebrato domani, martedì 10 Aprile alle ore 15.30 presso la Chiesa di San Pio V.

Mons. Giovanni Flammini era nato a Cupra Marittima il 25.09.1938 ed era stato ordinato presbitero il 29.06.1963. E’ stato vicario parrocchiale a San Benedetto nella parrocchia S. Maria della Marina (1963-1975); S. Filippo Neri (1976/77); a Grottammare S. Pio V ( 1978/79). Parroco a S. Pio V dal 1980 al 2015. Era correttore della Confraternita di Misericordia Picena di Grottammare, Esorcista dal 2015 e canonico della Basilica cattedrale dal 2015.

In tanti in queste poche ore hanno scritto un ricordo in memoria di Don Giovanni.

Don Ulderico: “Un grande amico, fratello e prete! Prega per noi, per la nostra Chiesa che hai amato e servito! Per i tuoi confratelli presbiteri per i quali hai offerto il tuo patire! Un abbraccio da chi ti ha amato come un figlio!”

Don Lorenzo: “Oggi, Solennità dell’Annunciazione del Signore, il bel Pastore ha chiamato a sé il suo sacerdote Monsignor Giovanni Flammini, Parroco emerito di san Pio V. Caro don Giovanni, mi ha dato per la prima volta il perdono di Dio, quando avevo otto anni e mezzo o poco più… a distanza di trent’anni, tuo Confratello da quasi tredici, ringrazio il Signore perché ti ha messo al mio fianco in tutti questi anni della mia vita umana e sacerdotale. Ora prega per me dall’Altare del Cielo. Riposa nella pace dei giusti!”

Giovanna: “Eri un vero sacerdote caro don Giovanni, di quelli che si commuovono all’altare mentre consacrano il corpo ed il sangue di Cristo! La tua ferma certezza in un’altra vita era contagiosa, ed amavi veramente Dio sopra ogni altra cosa. Ma amavi anche tutti noi, i nostri figli, i malati, gli umili, i sofferenti…Il tuo esempio non andrà perduto, perché sei stato capace di porre una parte di te dentro tutti coloro che ti hanno voluto bene e forse anche questa è l’immortalità.Buon viaggio don Giovanni, noi non siamo tristi perché sappiamo che grazie a te, nel momento del nostro giudizio, potremo contare sul nostro santo in paradiso!”

Michela: “Sempre presente a condividere con i tuoi parrocchiani gioie e dolori. Ovunque ti si incontrava salutavi con un grande e luminoso sorriso, dopo aver scambiato due chiacchiere ci si sentiva più leggeri e felici. Ciao Don”

Daniela: “..mi conosci da quando sono nata …da te ho ricevuto battesimo , confessione , comunione e cresima.. ricordo con affetto i momenti passati insieme: il catechismo , il coro , l’A.C.R …anche se non ci vedevamo da tempo ad ogni compleanno puntualmente mi inviavi un messaggio di auguriqui su fb..ti ricordo sempre allegro e gioviale… mi mancherai .. ciao Don Giovanni, buon viaggio”

Cristina: “Proprio ieri pensavo a quando saresti tornato. Le tue omelie erano linfa per la mia settimana.
Il perdono di Dio nel confessionale era da te donato con una tenerezza e comprensione uniche.
Sei stato protagonista di ogni momento triste e felice della mia vita e della mia famiglia.
La tua assenza sarà un vuoto pesante per tutta la comunità.
Caro don Giovanni, ora sei nel mistero della vita eterna che hai sempre celebrato.
Prepara un posto per noi, guida la comunità dal cielo e ricordati che non ti dimenticherò mai, pastore e guida!”

Michele: “L’ultima volta che ci siamo sentiti mi ha detto che volevi tanto essere presente tra noi ma “DIO ha programmato diversamente….
Offro al Signore la mia prova per tutti voi…
Un abbraccio a tutti”… Ecco donGi questo eri tu.. Ogni altra parola è superflua, buon viaggio “nonno nanni””

9 thoughts on “Don Giovanni Flammini è tornato alla casa del Padre

  • 9 aprile 2018 at 08:44
    Permalink

    Non ci sarà mai più nella nostra Chiesa di San Pio V un parroco come te…. ci lasci una grande eredità

    Reply
  • 9 aprile 2018 at 09:18
    Permalink

    Un grande SACERDOTE❤️

    Reply
  • 9 aprile 2018 at 09:29
    Permalink

    Grazie per averti conosciuto per tutto ciò che mi hai donato Don Giovanni, pochi giorni fa ci siamo sentiti al telefono e mi ha detto di Rimanere in Missione perché c’è più bisogno qui… ho obbedito… prega per noi dal cielo… Don Andrea

    Reply
  • 9 aprile 2018 at 09:39
    Permalink

    Un grande sacerdote capace di accogliere tutti anche gli ultimi un vero pastore della Chiesa un grazie particolare per tutto quello che ha fatto per me e la mia famiglia Stefania Giuseppe e Semi

    Reply
  • 9 aprile 2018 at 11:42
    Permalink

    Caro don Giovanni sei stato un bravo prete. Quanto facevo gli scout ti vedevo sempre in Chiesa con la corona in mano. Adesso sei vicino a Gesù. Quando entrerò in Chiesa a San Pio V vedrò quel posto vuoto e penserò sempre a te. Prega ancora per noi.

    Reply
  • 9 aprile 2018 at 14:49
    Permalink

    Carissimo Don Giovanni,oggi ci hai lasciato per raggiungere la casa del Padre, personalmente ho avuto il privilegio e la fortuna di averti conosciuto durante questi 7 anni in comunità,
    Voglio ringraziarti e ricordati nel mio cuore,sei stato un pastore della chiesa STRAORDINARIO,per umiltà, per la tua completa dedizione umana al prossimo!
    Ti ringrazio dal profondo del cuore,per avermi dedicato del tempo per aiutarmi nel mio cammino di fede!
    Le tue parole le custodisco con umiltà nel mio cuore! Cercando di farne tesoro nei momenti di tempesta!
    La tua mitezza di cuore ha raggiunto migliaia di persone,ha raggiunto il mio cuore,non ho parole x ringraziarti abbastanza..oggi umanamente sono addolorato,ma so per certo caro Don Giovanni più volte ai detto: che la morte è solo fisica che dopo c’è la resurrezione della vita eterna, che Gesù stesso ci ha promesso!
    Riposa in pace caro Don Giovanni che il Signore illumini la tua anima e ti conduca alla vita eterna! GRAZIE!

    Reply
  • 9 aprile 2018 at 22:42
    Permalink

    Grazie don Giovanni per tutto quello che hai fatto per me, mi hai guidato a crescere nella fede ed eri sempre disponibile a darmi, da buon padre spirituale, dei consigli utili. Trovavi sempre del tempo per me quando avevo bisogno di confessarmi, come hai fatto recentemente nell’ultima settimana santa anche se già eri provato dalla sofferenza. Mi hai accompagnato fin da piccolo nel ricevere i primi sacramenti e sono stato contento che hai battezzato le prime 2 nostre figlie. La tua scomparsa improvvisa mi ha addolorato, ci mancherai tanto, ma sono convito che dal Paradiso potremmo contare sulla protezione di un Santo Sacerdote come te. Grazie Don Giovanni per il tuo prezioso servizio, grazie Signore del dono di don Giovanni. Mario Vagnoni.

    Reply
  • 9 aprile 2018 at 22:59
    Permalink

    Pastore umile e paziente, sempre pronto ad elargire parole di conforto a tutti noi, stanchi e provati dalle difficoltà di questa vita terrena! Per tutti i nostri dubbi e i nostri problemi potevamo contare su di te, che riuscivi con la tua umanità a instillare nella nostra anima, un motivo di speranza, di serenità, nella consapevolezza di non essere mai soli in questo mondo. Quante volte, le domeniche, sei riuscito a ridare fiducia al nostro essere, quante volte ci hai illuminato con le tue omelie così intime, quante volte hai rinfrancato il nostro spirito con il messaggio evangelico! La tua presenza non verrà mai meno perché rimarrai per sempre nei nostri cuori; non smetteranno di echeggiare nelle nostre orecchie le tue appassionate parole che rendevano testimonianza con fede certa al Cristo vivente. E la chiesa di San Pio di Grottammare non ti dimenticherà, la tua parrocchia continuerà a tenerti nel cuore perché troverà ancora in te, spiritualmente, una guida unica verso il regno di Dio Padre. Grazie don Giovanni per tutto quello che ci hai dato e grazie Signore per averci fatto come dono un così prezioso sacerdote. Ernesto

    Reply
  • 13 aprile 2018 at 17:50
    Permalink

    Carissimo Don Giovanni, ti conoscevo da soli due anni ma vederti ogni mattina davanti il tabernacolo costituiva per me motivo di grande conforto…Non solo perché avevo la possibilità e la grazia di confessarmi prima di andare a lavorare ma la tua presenza costante e la tua figura rassicurante mi dava ad intendere pur non avendo una famiglia di avere qualcuno che si occupasse di me.. A volte anche quando ritornavo a casa ti vedevo girare intorno alla chiesa come un geloso custode… Sei la testimonianza vivente che vivere accanto a Cristo è l’unico modo di esprimere se stessi nella piena libertà e nella gioia! Ti ringrazio infinitamente di avermi educato alla preghiera anche attraverso il cellulare…. ” ti dicevo Don Giovanni ma tu immagini Gesù Tecnologico?! Io faccio un po’ fatica “…. e tu con un bel sorriso rispondevi :” certo se Gesù fosse qui con il suo corpo fisico sarebbe al passo con i tempi!….Buon viaggio caro fratello e padre,… sempre Uniti nella preghiera!

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *