Il cammino verso il Sinodo si sta rivelando per le diocesi un’opportunità di ascolto delle nuove generazioni

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

“Il cammino verso il Sinodo dei vescovi del prossimo ottobre (I giovani, la fede e il discernimento vocazionale), si sta rivelando un’opportunità che vede le diocesi italiane dedicare un importante lavoro di ascolto delle nuove generazioni e, allo stesso tempo, di dialogo con le istituzioni locali formative e lavorative”. È quanto rilevano i vescovi italiani che hanno partecipato al Consiglio permanente della Cei chiusosi ieri a Roma. Nel comunicato finale si legge che “un tempo di convocazione e condivisione è quello che caratterizzerà l’esperienza estiva di decine di migliaia di giovani italiani che animeranno a livello territoriale decine di pellegrinaggi di fede; un’esperienza che culminerà a Roma nell’incontro con il Santo Padre (11-12 agosto)”. Nei lavori del Consiglio permanente “si è sottolineata la responsabilità degli adulti nel testimoniare ai giovani ragioni di vita; la centralità dei legami e degli affetti, quali via di un riconoscimento in forza del quale il Vangelo può ancora esprimere il fascino di qualcosa di autenticamente umano; la consapevolezza che la maturità verso la quale le nuove generazioni sono incamminate cresce nella disponibilità a restituire, a prendersi cura, al rinunciare a favore di altri”. Inoltre, “in primo piano è stato richiamato anche il tema della paternità del presbitero e l’attenzione a costruire alleanze educative con le diverse agenzie che insistono sul territorio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *