Acquaviva in preghiera per le vocazioni

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

ACQUAVIVA PICENA – Domenica 18 febbraio la comunità di Acquaviva ha vissuto in modo molto partecipato la prima domenica di Quaresima. Innanzitutto, come da tradizione, molte delle Celebrazioni Eucaristiche sono state celebrate al convento dei frati agostiniani, questa è consuetudine dal 1800. Infatti i coniugi Rossi-Panelli nel 1814 incaricarono il perito Pio Neroni di sistemare il convento, già degli agostiniani dal 1600, per ridonarlo ai frati dopo essere stati allontanati dalle varie soppressioni degli ordini religiosi. La famiglia donò il convento ai frati con la promessa che la prima domenica di Quaresima le Messe venissero celebrate nel convento di San Lorenzo e che venisse esposto durante la giornata il Santissimo Sacramento.

Ad Acquaviva, infatti, nel pomeriggio di domenica numerosi fedeli si sono ritrovati al convento per adorare Gesù. Si è pregato anche per le vocazioni e in modo particolare per le vocazioni agostiniane. Dopodiché è stata celebrata l’Eucarestia.

Nella mattinata, invece, alla Messa delle 10:00 è stato amministrato il Sacramento del Battesimo al piccolo Elia. Alle ore 10:00 bambini e genitori hanno avuto l’occasione di vivere l’incontro ACR insieme, il tema ha riguardato la “realtà”, si è discusso su come essa a volte venga modificata e manipolata, poi alle 11:15 tutti insieme hanno pregato durante la Celebrazione Eucaristica. Al termine il parroco don Alfredo ha consegnato a tutti i bambini un adesivo con su l’immagine di un simpatico “smile” e la scritta in ascolto di Te, ricordando così l’importanza della Parola di Dio soprattutto nel periodo di Quaresima. Il Signore nella Sua Parola dona Amore vero, gioia, Speranza e vita nuova.

Patrizia Neroni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *