San Benedetto, tanti progetti in cantiere per il Liceo Scientifico Rosetti

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Presso l’Aula Magna del Liceo Scientifico di San Benedetto del Tronto alla presenza di un folto pubblico e della stampa locale sono stati presentati i 6 progetti accolti e finanziati dalla Fondazione Carisap per gli anni 2018-19.
La Dirigente del Liceo Scientifico professoressa Marini, nel ringraziare il Dott. Sergio Maria Remoli facente funzioni del Presidente della Fondazione Carisap ,ha ricordato il coinvolgimento di molte scuole e la sensibilità ed impegno per i progetti del territorio da parte della Fondazione.

I progetti hanno la scopo di implementare la didattica classica e creare una rete interattiva di progetti oltre che a sensibilizzare i giovani e a favorire l’aggregazione oggi, in quanto è forte la tendenza ad isolarsi attaverso i social.
L’Associazione Culturale” La Mongolfiera” ha presentato un progetto dal titolo “nell’oggi cammina già il domani” che vede coinvolte la musica , l’informatica l’inglese , rivolto ad alunni della scuola primaria , che si svolgerà in cicli di tre mesi per la durata di tre anni. La scuola basket Sambenedettese , associazione dilettantistica sportiva ,ha presentato un progetto denominato Baskin “che vuole unire nello sport normodotati e diversamente abili. L’Associazione Tandem si è occupata del disagio giovanile nei suoi aspetti di discriminazione etnica e religiosa, bullismo, cyberbullismo .Il progetto vede la partnership del Liceo Scientifico Rosetti, dell’istituto Fazzini di Grottammare e Ripatransone.

L’Associazione culturale Cityjump, partendo dalla carenza di lettura degli Italiani ( le statistiche ci dicono che gli Italiani leggono meno di un libro all’anno),hanno elaborato un progetto di educazione alla lettura ad alta voce.Una associazione di promozione sociale ha presentato il progetto “impariamo dalla natura , piccoli scienziati cercasi, “per educare al rispetto e all’imitazione della natura.La Fondazione “Libero Bizzarri “nel suo progetto , “Media laboratori verso le nuove frontiere delle tecnologie digitali “partendo dal l’informatica , ricerca le risoluzioni progettuali di altro profilo , in collaborazione con l’università di Camerino. L’investimento della Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno per questi progetti è stata di 400mila euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *