“Tutto quello che vuoi” attraverso un film per l’A.C. adulti

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Di Gemma, Don Lanfranco, Andrea

DIOCESI – «Tutto quanto aveva per vivere» fa riferimento al versetto che chiude il brano della povera vedova nel Vangelo di Marco (12,38-40). Questo Vangelo sta alla base anche del Percorso formativo degli Adulti di Azione Cattolica, il cui ambizioso obiettivo è lasciarsi attraversare (parola-chiave del cammino associativo 2017/2018) al fine di abbandonare i propri pregiudizi e i falsi miti così da ritrovare la strada per relazione autentica con Dio e gli altri.
Per mezzo di questa figura di donna così suggestiva, l’Evangelista ci accompagna a conoscere Gesù Cristo e poi a seguirlo in un cammino di crescita personale e di fede.
In occasione del Meeting della Pace 2018 che si è svolto al Palazzetto dello Sport di San Benedetto del Tronto il 27 gennaio scorso, si è pensato, come Equipe Adulti, di proporre la visione del film “Tutto quello che vuoi” – 2017 – (trailer film: https://www.youtube.com/watch?v=w7LNUMN-0WM ).

La trama è incentrata sul rapporto tra un ragazzo “disagiato” Alessandro e un anziano poeta, affetto da Alzheimer, Giorgio, in cui le loro esistenze, così all’apparenza diverse, si vanno ad intrecciare casualmente, facendo scoprire ad entrambi la ricchezza, data dal confronto intergenerazionale, in termini di crescita personale e di riscoperta della felicità perduta.
Questo film ha permesso di comprendere che la concezione del Tutto può mutare apparentemente in base alle proprie priorità o fasi della vita; in verità, ciascuno, in qualsiasi tappa della propria esistenza, è alla ricerca di una sola “cosa” che rappresenta il Tutto: l’Amore Autentico.
Attraverso la ricerca dell’Amore Autentico, simboleggiato dal ritrovamento degli scarponi seppelliti da Giorgio in un lago durante la Guerra, i protagonisti, scoprono la chiave di lettura della proprio percorso di vita, riuscendo entrambi a superare le difficoltà personali. “Tutto quello che vuoi” distrugge gli stereotipi spesso espressi in frasi come “i giovani di oggi non sono più quelli di una volta” o “i vecchi sono un peso per la società” .
L’obiettivo è stato raggiunto: le persone (associati e non), partecipanti al Cineforum durante il Meeting, hanno detto,durante il dibattito post-proiezione, di essere molto simili emotivamente ai diversi personaggi del film e di sentirsi toccati da vicino sul tema proposto.
Grazie anche alla mediazione del nostro Assistente del Settore Adulti Don Lanfranco, si è riusciti a farsi attraversare da questa attività nell’ottica della crescita personale e di fede. Lo stesso monito è espresso da Papa Francesco, nel Messaggio per la Celebrazione della 51° Giornata Mondiale della Pace, che chiede ad ognuno di noi di essere accogliente e vicino al prossimo, soprattutto a coloro che sono in cerca di Pace.
A sorpresa è venuto anche a trovarci il nostro Vescovo Mons. Carlo Bresciani che ci ha spronato nel continuare con entusiasmo la nostra formazione associativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *