ACLI, Al via la quarta edizione del progetto “Camminata dei musei”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

 

E’ in programma per domenica 4 febbraio la prima tappa della quarta edizione del progetto “Camminata dei musei” promosso dal comitato provinciale di Ascoli Piceno e Fermo dell’Unione Sportiva Acli.

Si tratta di una iniziativa ormai consolidata nel tempo e che in questi anni ha permesso a tanti cittadini di ogni età di praticare gratuitamente attività fisica e contemporaneamente conoscere meglio il nostro territorio ed in particolare le strutture museali presenti.

La scelta della data del 4 febbraio non è casuale.

Il 4 febbraio, infatti, è la “Giornata mondiale contro il cancro” ed in tale occasione si ribadirà l’importanza di stili di vita corretti (all’interno dei quali il movimento ha un ruolo importante) per prevenire l’insorgere di tale patologia.

L’iniziativa, che ha sempre una ampia rete di collaborazione di partner pubblici e privati, prenderà il via alle ore 9,30 da via Oristano 1 (angolo via Napoli), davanti alla sede del Centro socio culturale Tofare.
Alle 10 l’appuntamento è davanti al Museo archeologico di Ascoli Piceno dove avrà luogo una visita guidata gratuita.

Al termine della visita il gruppo dei podisti tornerà in via Oristano dove terminerà la manifestazione.
Per partecipare al progetto “Camminata dei musei” non occorre essere particolarmente allenati né versare quote di iscrizione e/o partecipazione. Basta presentarsi sul luogo di partenza 15 minuti prima del via per la registrazione dei dati anagrafici.

Nelle tre precedenti edizioni dell’iniziativa sono state davvero tante le strutture museali visitate.

Sono state visitati il Museo della pagliarola di Acquaviva, il Museo d’arte sacra di San Benedetto del Tronto, il Museo della cripta ed i percorsi museali cittadini di Monsampolo, il Museo della ceramica di Ascoli Piceno, il Museo di arte sacra di Grottammare, il Museo archeologico delle tombe picene di Montedinove, il Museo archeologico del territorio di Cupra Marittima, la Pinacoteca civica di Ascoli Piceno, la Galleria d’arte Licini di Ascoli, il Museo della bacologia di Colli, la Cartiera Papale di Ascoli, il Museo dei codici a Monteprandone, il Museo diocesano di Ascoli Piceno, l’antiquarium comunale di Cossignano ed il Museo archeologico di Ascoli Piceno nel quale comunque si tornerà domenica 4 febbraio vista la sua vastità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *