Un incontro speciale tra la comunità scolastica di Monteprandone e il Vescovo diocesano Carlo Bresciani

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Prof.ssa  Maria Sofia Renzi

MONTEPRANDONE – Il vero senso del Natale, con Gesù al centro della vita dei Cristiani, si è rivelato sabato, 23 Dicembre 2017, a Monteprandone, nella chiesa “Regina Pacis”, durante l’incontro tra il vescovo Carlo gli alunni della Scuola Media “Carlo Allegretti” di Monteprandone, una rappresentanza degli allievi della Scuola Primaria, il personale ATA, insegnanti e molti genitori. Durante la Santa Messa, in un’atmosfera particolarmente suggestiva, si sono alternati a momenti di intensa preghiera, alcuni brani vocali e strumentali molto toccanti del repertorio della tradizione del Natale, interpretati dagli alunni preparati dal professor Primo Scipioni. Il Vescovo, con parole chiare e semplici, ha parlato di come rafforzare la fede  per non cedere alle lusinghe del consumismo, che sta facendo dimenticare lo spirito della festa del Natale, tanto che non si nomina mai il nome di Gesù. L’occasione ha preso avvio dalle parole del Vangelo, in cui si racconta che Zaccaria, ormai avanti negli anni, non aveva creduto alle parole dell’arcangelo Gabriele, che gli aveva annunciato la nascita di un figlio. Per convincerlo Gabriele lo fece diventare muto fino a che il suo annuncio non si fosse adempiuto. Alla nascita del bambino Zaccaria, che non poteva parlare, si fece dare una tavoletta e vi scrisse il nome di Giovanni. Subito riacquistò la parola e, tra la meraviglia di tutti, intonò un magnifico inno di lode a Dio.

Il Vescovo Carlo, nella sua omelia, ha ribadito che quando noi ci accorgiamo che Dio è presente nel mondo e sappiamo parlare di Lui, questo è il Natale! Nella conclusione ha augurato ai ragazzi di essere sempre pronti a benedire Dio in ogni situazione della vita . Per nulla scontate sono apparse le parole della Dirigente Francesca Fraticelli che, dopo aver manifestato gioia per la presenza sempre gradita del Vescovo, ha colto l’occasione per suggerire agli studenti di approfittare del periodo di vacanza, per arricchirsi di esperienze vissute con gli altri, affinché possano coltivare le doti del saper rispettare tutti ed essere solidali con tutti. Infine, ha ricordato che agli adulti spetta l’impegno di essere esempi e guide positive nel percorso di crescita dei giovani.

Terminata la Santa Messa, gli alunni delle professoresse di Musica Maria Ferrara e Franca Cecchini hanno salutato il Vescovo Carlo con un simpatico ed emozionante “Concerto di Natale”. I canti scelti per l’occasione hanno offerto momenti di riflessione su alcuni problemi che accompagnano la vita di tutti i giorni. I brani eseguiti hanno trattato i temi della violenza sulle donne (“Vietato morire”) e dell’integrazione ( “Nessun grado di separazione”), per poi toccare il concetto di amicizia con un rap molto coinvolgente (“Raro come un diamante”). Con il canto Gospel “Jesus” , infine, gli alunni hanno voluto fare gli auguri di Buon Natale a tutti, riuscendo nell’intento di commuovere, nel profondo dei cuori, le persone intervenute.

Un ringraziamento speciale va a Mons. Carlo Bresciani, al parroco Don Pierluigi Bartolomei, ai Consiglieri Delegati del Comune di Monteprandone, al Sindaco Stefano Stracci e alla Dirigente  Francesca Fraticelli per la loro presenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *