Il “Palio del Duca” si prepara a vivere la trentesima edizione

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page
Sala del Palio. Presentazione del libro “Il Palazzo Comunale di Acquaviva Picena – Storia, arte e vicende” di Alessandro Sciarra

ACQUAVIVA PICENA – L’Anno 2018 è un anno importante per il Palio del Duca, difatti la manifestazione entra nella Trentesima Edizione.
La Rievocazione Storica, prima denominata Palio del Duca, poi Sponsalia, nel 2018 è giunta alla trentunesima edizione, la manifestazione è riconosciuta dal Consiglio Comunale, “Manifestazione Primaria e Patrimonio culturale immateriale di Acquaviva Picena, attraverso la quale è possibile la trasmissione della storia e della cultura tra le generazioni”.
Aderisce alla Federazione Italiana Giochi Storici e Confederazione Europea delle Feste e Manifestazioni Storiche, riconosciuta dalla regione Marche tramite l’Associazione Marchigiana delle Rievocazioni Storiche A.M.R.S.
Iniziata nel lontano 1988 da un’idea dell’allora Sindaco Filippo Gaetani e il compianto Padre Francesco Angellotti “Sponsalia” nonostante i molti ostacoli da superare e brillantemente superati si appresta a festeggiare il percorso ininterrotto dei trenta anni di Rievocazione Storica.
Si rievoca con passione il matrimonio di Forasteria figlia di Rinaldo degli Acquaviva detto il Grosso e Rinaldo dei Brunforte, avvenuto nel 1234.
Nelle tre serate di Agosto: Giovedi 2 Venerdi 3 e Domenica 5, nel suggestivo centro storico si potrà assistere a corteggi, spettacoli di Artisti di Strada, Giochi Storici e Balletti medievali, Domenica il sontuoso e originale banchetto nuziale medievale all’interno della fortezza con menù e spettacoli medievali e infine lo spettacolare incendio della Fortezza.
Per l’occasione L ’Associazione Palio del Duca ripropone le Serate Culinarie con ristoranti rinomati della zona, per organizzare il menù del banchetto nuziale medievale in programma per Domenica 5 Agosto 2018 a conclusione della XXXI Rievocazione storica “Sponsalia”,
Le serate Culinarie vengono riproposte ogni anno con ricercati e succulenti menù medievali,
La prima serata in programma 19 Gennaio 2018, Serata del Pesce veloce del Baltico
“il baccalà” presso il ristorante la Fonte Offida, a seguire:
Giovedi 15 Febbraio Serata dell’umido – Agriturismo Sole Alto
Giovedi 22 Marzo serata Selvaggia- Ristorante Dimora di Bacco
Venerdi 20 Aprile Serata dello Spiedino – Ristorante la Paesana
Venerdi 18 Maggio Serata dell’orto di Mare – Ristorante Delfino Blù
Venerdi 22 Giugno Serata del Sottobosco – Dimora di Bacco
Venerdi 27 Luglio Serata Trionfo del Mare – Ristorante Il Grillo

L’arte della cucina esiste dalla notte dei tempi.
Essa è volta, innanzi tutto, all’organizzazione rigorosa di tutte le complesse operazioni che portano, infine, alla realizzazione ed alla presentazione del piatto per il rituale del banchetto.
Durante il medioevo lo stomaco era considerato una sorta di pentola chiusa in cui i cibi si dovevano cuocere. Bisognava quindi rimuoverne all’inizio dei pasti il coperchio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *