Montelparo, una comunità viva

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

di Giuseppe Mariucci

MONTELPARO – L’Epifania a Montelparo, negli anni passati, era meta di un numero sempre crescente di turisti e di curiosi: l’attrazione era diventata la Stella con la coda, dai 182 lumini ad olio accesi, che veniva innalzata nella Chiesa di Sant’Agostino, dietro all’altare maggiore e fino al culmine dell’abside, dopo che la corale aveva dato il via al “Gloria in excelsis Deo”!

Anche quest’anno, invece e come per l’anno scorso, la cerimonia ha avuto un sapore diverso: niente Stella con la coda a lumini (la chiesa di S. Agostino è chiusa per effetto del sisma) e nessuna befana (che attendeva i bambini dopo la cerimonia religiosa) è scesa dall’alto della Torre Civica (che si trova proprio di fronte alla Chiesa e anch’essa impraticabile per lo stesso motivo!).

La palestra però, che in questi tristi momenti funge da luogo di incontro per ogni occasione e cerimonia, ha contenuto e accolto tantissimi parrocchiani e non!

Anche questa volta insomma, e anche se in tono minore, la rievocazione della venuta dei Re Magi dal Bambino Gesù inscenata  da alcuni parrocchiani e dai bambini del catechismo, c’è stata.

Padre Agostino Maiolini, con la Corale Montelparese Petrocchini che ha sottolineato con grande amore e passione ogni passo della cerimonia, ha celebrato la messa! .

Era oggi presente Andrea Corradini che fa parte dei “Discepoli di Padre Pio”. Il Priore-Parroco, come è solito fare, con una efficacissima omelia ha saputo catturare l’attenzione e la meraviglia dei presenti! Ha poi proposto, alla fine della stessa, il bacio al Bambino Gesù!

E la giornata doveva ancora proporre delle sorprese particolari! Proprio oggi, infatti, il nostro parroco compiva gli anni!

Per questo la Corale, affiancata dai bambini del catechismo e dalle loro catechiste, ha intonato a sorpresa un sostenutissimo “tanti auguri a padre Agostino” tra la meraviglia dei parrocchiani convenuti e dello stesso Priore-Parroco! La commozione era palpabilissima e gli applausi sono scaturiti spontanei!

Era presente anche il Sindaco Marino Screpanti che, al termine, ha consegnato, grazie anche al sostegno dell’Associazione Giovanile “Il Chiostro”, tanti giochi e dolciumi ai bambini presenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *