Vescovo Bresciani ai politici: preoccupazione per la povertà crescente, le difficoltà post terremoto, la disgregazione della famiglia

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

DIOCESI – “Questo momento mi permette di manifestarmi la mia profonda stima, mia e della Chiesa, per il ruolo importantissimo che svolgete nella società per il bene comune. L’augurio è che possiate compierlo in un’effettiva collaborazione, so bene che non mancano difficoltà e problemi che non sono sempre facili, per questo vi accompagno con la preghiera”.

Con queste parole il Vescovo Carlo Bresciani ha aperto la sua riflessione durante l’incontro, per il tradizionale scambio di auguri, con i Sindaci e gli amministratori del territorio della diocesi di San Benedetto del Tronto – Ripatransone – Montalto

Il vescovo durante il suo intervento ha posto l’attenzione su diversi problemi che le persone vivono sul territorio diocesano:
– Le difficoltà burocratiche legate al post terremoto
– Progressivo spopolamento delle comunità dell’interno
– Preoccupazione per la povertà crescente
– Disgregazione della famiglia e e in particolare la difficile situazione dei padri separati
– Risposte concrete della diocesi per il crescente disagio sociale
– Progressiva diminuzione del senso di solidarietà e proposta di collaborazione tra istituzioni
– Cittadinanza agli stranieri nati e cresciuti in Italia

Mons. Bresciani ha poi affermato: “Gesù viene con la volontà di accompagnarci e entra nel mondo dicendo: datemi una mano per rendere il mondo un posto migliore: una casa di pace, di vera fratellanza, dove ci sia apprezzamento e incoraggiamento per quanto di bene possiamo fare.” Da qui, l’invito per ciascuno a “portare quel poco che può”. “Se lo porta con generosità, cercando di lavorare insieme e quindi di unirci, questo atteggiamento crea quella situazione in cui possiamo migliorare, noi stessi, il mondo e la Chiesa”.

Di seguito il video con l’intervento integrale del Vescovo Bresciani:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *