50 anni Parrocchia Sacra Famiglia, Don Francesco: “E’ veramente interessante vivere l’evoluzione di questa nostra comunità”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page
SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Domenica 17 dicembre il parroco della Sacra Famiglia don Francesco Ciabattoni ha celebrato una sentita messa con la comunità, dedicando una particolare attenzione ai nati e battezzati nel 1967, anno di fondazione del complesso parrocchiale di Ragnola, dedicando a loro una speciale riflessione.
“Voi siete stati accolti in questa chiesa da Don Mario De Angelis che vi ha preso in braccio ed accompagnati al fonte battesimale. Anche se cambiano i tempi ed i sacerdoti, è la comunità che quel giorno ha aperto le braccia e vi ha accolto. Questo dobbiamo ricordarlo così come vogliamo ricordare tutti i cinquantenni che sono stati battezzati nelle altre parrocchie. Il fatto di essere arrivati una certa età è un dono che viene dall’alto, per questo oggi deve essere un giorno di festa in cui chiedere a Dio, sorgente della vita e del nostro amore, di ricevere la sua benedizione e dirgli Grazie perché ci ha voluti. La vita non ci appartiene, non ce la siamo data e noi dobbiamo riconoscere questi dono e non essere così sciocchi da non capire che la vita non è nostra ma ci è stata donata. é bellissimo vedere il nostro nome scritto nel libro della vita, a volte ce lo dimentichiamo. In questo giorno dobbiamo ringraziare i nostri genitori che ci hanno portato in chiesa, ci hanno seguito, dato un’educazione. 50 anni portano ad una riflessione profonda, in cui si è vissuto il tempo dell’infanzia, dell’adolescenza, della gioventù. Ora è tempo di essere saggi e responsabili. Io penso che noi cinquantenni abbiamo un arduo compito: quello di ricordare e trasmettere i valori ricevuti. In questa giornata dedicata a voi chiediamo a Dio di benedirvi e benedire le vostre famiglie e che possiamo prepararci ad accogliere la venuta di Gesù che è nato per darci la dignità di persone: il Signore non ci umilia ci innalza. Grazie per le gioie che ci ha dato, per la vita spirituale, per il battesimo con la preghiera che ciascuno di noi possa lasciare un segno di pace e fratellanza.

Alla fine della celebrazione don Francesco ha consegnato un attestato con il certificato di battesimo. Visibilmente emozionati, i cinquantenni hanno partecipato con attenzione alla celebrazione, alcuni di loro hanno portato delle foto e la vestina bianca indossata il giorno del Battesimo. Erano presenti i primissimi battezzati, che sottolinea il parroco: “Sono stati i primi effettivi parrocchiani. E’ veramente interessante vivere l’evoluzione di questa nostra comunità in 50 anni.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *