“Oh,oh,oh, Babbo Natale cercasi”, San Niccolò e Santa Klaus

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Di Patrizia Neroni

Giovedì 7 dicembre ad Acquaviva Picena alle ore 21:30 presso l’Auditorium “San Giacomo della Marca” della BCC Banca Picena Truentina, si è svolta la recita “Oh,oh,oh, Babbo Natale cercasi”, commedia interamente realizzata e ideata dall’associazione teatrale A-6A di Acquaviva, la rappresentazione rientra nei festeggiamenti del santo Patrono. La vicenda narra l’incontro tra un disoccupato disperato e san Niccolò, avvenuto sotto l’agenzia che assume a tempo determinato “Babbi Natale”. Il protagonista deluso per la mancata assunzione, non aveva infatti quasi nessun requisito per diventare Babbo Natale come ad esempio la patente per le slitte, incontra un “senzatetto” ignaro del fatto che questo “senzatetto” fosse proprio san Niccolò. Hanno l’occasione di parlarsi per qualche istante e senza neanche accorgersene il disoccupato comincia a pensare di più ai bisogni di chi gli è accanto e meno a sé stesso, diventa più sensibile ai problemi degli altri e meno egoista. Una serie di vicende accompagna lo spettatore a comprendere che san Niccolò nel suo tempo era attento a soccorrere tutti quelli che si trovavano nella necessità e ora continua ad essere premuroso verso i bisognosi. L’idea è nata dal desiderio di far conoscere a tutti come la figura laica di Babbo Natale sia legata a san Niccolò vescovo di Myra, la sua fede, la sua immensa generosità e la sua bontà si sono tramandate negli anni e nella tradizione è rimasta l’immagine di un uomo buono sempre pronto a donare, cosa abbia portato poi gli uomini a fondere fede e leggenda non è chiaro. Lo spettacolo ha voluto sottolineare come la Provvidenza del Signore non abbandona nessuno e soprattutto chi si rivolge a Lui e che come nel domino una buona azione ne produce inevitabilmente un’altra. Alla rappresentazione erano presenti il sindaco Rosetti, il presidente della BCC Mattioli e il parroco don Alfredo che hanno salutato i presenti. La presentazione è stata curata da Gianbattista Burrasca.

Patrizia Neroni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *