Amoris laetitia: Chianese (psicanalista), “con Papa Francesco sessualità è componente importante della coppia”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

“L’accettazione della sessualità come componente importante della coppia, non solo ai fini della procreazione”. Per Domenico Chianese, già presidente della Spi (Società psicanalitica italiana), è questa la “sorpresa” di Papa Francesco nell’Amoris laetitia. Intervenendo, alla Pontificia Università Gregoriana, alla presentazione del volume “Amoris Laetitia, la sapienza dell’amore”, curato da padre Miguel Yanez, direttore del dipartimento di teologia morale della Pug, e da Giuseppe Bonfrate, lo psicanalista ha messo in evidenza quelle che ha definito “consonanze” tra il magistero cattolico più recente sulla famiglia e il pensiero di Sigmund Freud. “C’è stato un mutamento anche in seno alla dottrina cattolica in questo campi”, la tesi del relatore: “Nell’Amoris laetitia, la sessualità viene scoperta e riscoperta da Francesco: il linguaggio cristiano viene sottratto a una sorta di atemporalità, ma cade nel tempo storico senza tradirsi. Il suo è un messaggio che si articola con alcune punte più avanzate del pensiero contemporaneo, depurandolo però dal nichilismo”. Altra novità di Bergoglio, per Chianese, “l’aver rivelato di essere stato, quando era a Buenos Aires, per un breve tempo in analisi, con una psicanalista donna”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *