Rievocazione del 1° Concerto del Coro “La Cordata” di Montalto Marche” nel Trentennale di Fondazione

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

MONTALTO DELLE MARCHE – Nel 1984, durante un’escursione al Monastero di S. Leonardo, poco sopra le gole dell’Infernaccio sui Monti Sibillini, un piccolo gruppo di ragazzi improvvisò a quattro voci il “Signore delle Cime”, suscitando in Padre Pietro Armando Lavini ammirazione ed incoraggiamento a proseguire. Tre anni più tardi quel piccolo coro che cantava con tanto entusiasmo, con l’aiuto di altri amici, divenne “La Cordata”, una formazione maschile composta da 32 elementi che, attraverso lo studio del canto della montagna, alpino e popolare, si ritrovano per la gioia di cantare insieme. L’8 dicembre 1987, nella Chiesa S. Maria in Viminatu di Patrignone, Don Tiberio Caferri battezzò il neonato coro, Renato Cacciamani ne invento’ il nome realizzando graficamente lo stemma e trenta timidi coristi in pantaloni neri e maglione rosso, presentati da Patrizia Serafini, intonarono il primo canto “Sul Ponte di Perati”, nell’armonizzazione di Don Fernando Morresi. Sono trascorsi 30 anni ed il coro montaltese, maturando progressivamente la preparazione musicale, ha partecipato ad oltre 300 concerti e rassegne corali in varie città italiane e straniere, confrontandosi con i migliori cori dell’arco alpino, riscuotendo ovunque unanimi consensi di pubblico e di critica, con giudizi positivi di illustri personaggi della coralità italiana. Nel rievocare quella gelida, magica sera di dicembre, “La Cordata” vuole nuovamente incontrare tutti i vecchi coristi e gli amici della Corale “S. Maria in Viminatu” di Patrignone, per cantare ancora insieme, nel ricordo di quei cari cantori ed amici che sono venuti a mancare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *