Comunicazione: Fabris e don Maffeis firmano il “manuale per seminaristi e animatori”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

“Sono pagine rivolte in particolare a seminaristi e operatori pastorali; pagine che aiutano a entrare nella cultura digitale che caratterizza il nostro tempo e le nostre relazioni; pagine che testimoniano come la Chiesa anche in questo ambito abbia una sua parola competente e illuminante da offrire”: lo scrive mons. Nunzio Galantino, segretario generale della Cei, nella prefazione al volume “Di terra e di cielo. Manuale di comunicazione per seminaristi e animatori” (ed. San Paolo), curato da Adriano Fabris, filosofo e studioso di etica della comunicazione, e da don Ivan Maffeis, direttore dell’Ufficio comunicazioni della Cei. Il libro viene presentato oggi a Roma all’incontro degli Animatori della comunicazione e della cultura (Anicec). Numerosi gli aspetti del pianeta-comunicazione affrontati nel volume. Basta scorrere i capitoli. La prima parte si sofferma sui fondamenti e su alcune grandi questioni aperte: “Chiesa e comunicazione”, Ivan Maffeis; “Cultura digitale e dimensione antropologica”, Adriano Fabris; “La condizione post mediale”, Ruggero Eugeni; “I media digitali”, Chiara Giaccardi; “Informazione e intrattenimento nella stampa e nei media audiovisivi”, Guido Gili; “Media education e digital media”, Pier Cesare Rivoltella.
Nella seconda parte si affrontano alcune prospettive pastorali: “La comunicazione visuale per l’agire della Chiesa”, Filippo Ceretti; “Abitare i social media”, Rita Marchetti; “Chiesa e media education”, Alessandra Carenzio; “L’Ufficio comunicazione, a servizio della diocesi”, Stefano Proietti e Manuela Vinai; “Animatori della comunicazione: una proposta formativa”, Gianni Epifani; “Il cinema come strumento pastorale”, Massimo Giraldi, Sergio Perugini; “L’offerta culturale della Sala della Comunità”, Gianluca Bernardini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *