Grottammare, giornata della Trasparenza con Adriana Laudani

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

GROTTAMMARE – Adriana Laudani, avvocato esperta internazionale di comunicazione pubblica, già collaboratrice dei magistrati Giovanni Falcone e Piersanti Mattarella, sarà a Grottammare, giovedì 30 novembre, per la Giornata informativa sui temi della Trasparenza e dell’anticorruzione.

La località rivierasca, infatti, figura tra le quattro scelte a livello regionale in occasione della Giornata della Trasparenza. L’iniziativa si intitola “Trasparenza: obblighi di pubblicità e diffusione delle informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” ed è un progetto congiunto tra Regione Marche ed Associazione Consumatori e Utenti ACU Marche, con la collaborazione del Comune di Grottammare.

L’avvocato Laudani, docente universitaria, esperta in trasparenza e anticorruzione, attivista del movimento di lotta contro la mafia, già consigliere regionale in Sicilia, incontrerà in mattinata gli studenti delle scuole superiori al Teatro delle Energie, dove terrà un intervento dal titolo “Amministrazione trasparente e cittadinanza attiva. Nuovi diritti, doveri e responsabilità”.
Al teatro comunale di via Ischia, infatti, si terrà il primo dei due appuntamenti in programma per la Giornata della Trasparenza, che prevede anche un laboratorio di cittadinanza attiva su “Trasparenza e prevenzione della corruzione”, tenuto da Mirko Trapè (già responsabile della trasparenza e anticorruzione ERAP Marche) e da Fabio Amici (esperto di trasparenza e anticorruzione per l’ACU Marche).
Il progetto Trasparenza verrà presentato da un rappresentante ACU Marche e Regione Marche, alla presenza del sindaco Enrico Piergallini (inizio ore 8.30). Al termine degli interventi, gli studenti saranno invitati a porre domande e quesiti ai relatori.

Il secondo appuntamento, aperto a cittadini e addetti ai lavori, si terrà nella Sala consiliare del Palazzo comunale, con inizio alle ore 15.30.
Ai saluti del Sindaco Piergallini e del consigliere delegato alla Partecipazione e all’Innovazione tecnologica Stefano Novelli seguiranno una serie di interventi su:
il ruolo delle Associazioni Consumatori in tema di trasparenza e Carte servizi, a cura di Fabio Amici (ACU Marche); la Carta dei Servizi sociali, a cura di Igor Vita (Responsabile Area Servizi sociali e Affari generali).
Nel corso dell’incontro, verrà presentato il “Piano triennale per la prevenzione della corruzione e della trasparenza del comune di Grottammare. Le tappe del percorso normativo della trasparenza, accesso on line”, a cura di Angela Piazzolla (segretario generale del Comune di Grottammare) e Franco Pignotti (responsabile CED del comune di Grottammare).

Avv. Adriana Laudani – breve biografia.
Adriana Laudani si è laureata in Giurisprudenza a Catania dove vive. E’ avvocato patrocinante in Cassazione. Quale avvocato di parte civile ha assunto la difesa delle vittime della mafia e delle loro famiglie nei principali processi celebrati in Sicilia: dal primo maxi processo di Palermo, per la famiglia del Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, al processo per l’omicidio del giudice Chinnici, al processo per l’uccisione del giornalista Giuseppe Fava, a quello per l’omicidio del Dottore Filippo Basile.
Ha partecipato e partecipa attivamente al movimento di lotta contro la mafia. Ha collaborato, negli anni ‘80 e ‘90 con i magistrati della Procura e del Tribunale di Palermo, protagonisti delle principali indagini: dal Presidente Rocco Chinnici al Giudice Giovanni Falcone. Iscritta al P.C.I. dal 1974, è componente del Comitato centrale dal 1975 sino allo scioglimento del Partito. Componente della direzione regionale, diviene componente della segreteria regionale nel 1981, a seguito dell’elezione a Segretario regionale dell’Onorevole Pio La Torre. E’ Consigliere comunale di Catania, eletta nelle liste del P.C.I, dal 1974 al 1979. E’ Parlamentare regionale siciliana, eletta nelle liste del P.C.I, dal 1975 al 1991 per tre legislature, con il ruolo di vice presidente del gruppo parlamentare all’Assemblea Regionale Siciliana. Nel 1991 è eletta Segretaria della Federazione Provinciale del PDS di Catania, ruolo che riveste sino al 1995. Iscritta al PDS prima, ai DS e al PD, è stata componente del Consiglio e della Direzione nazionale del partito, nonché presidente della Direzione Regionale dei DS, componente della direzione regionale e della direzione provinciale di Catania. Dal 1993 ha ripreso a svolgere l’attività professionale. E’ consulente amministrativa di numerose Amministrazioni pubbliche nazionali e locali, specialista nelle materie della trasparenza amministrativa, della cittadinanza attiva e della difesa dei diritti dei cittadini nei rapporti con la P.A., della difesa ambientale e delle aree protette.
Insegna, presso la Facoltà di Scienze politiche dell’Università di Catania, Teoria e tecniche della Comunicazione pubblica. Autrice di saggi e interviste sui temi della lotta alla mafia, della riforma amministrativa e della comunicazione pubblica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *