Regno Unito: edifici pubblici e chiese di colore rosso per ricordare cristiani perseguitati

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Il rosso, colore del sangue dei martiri, incendierà questa sera, dalle 18 in poi, il parlamento di Westminster, il “London Eye”, la “Westminster cathedral”, la cattedrale chiesa madre del cattolicesimo e le chiese più importanti del Regno Unito. È “Red Wednesday”, il mercoledì nel quale il Paese ricorda le persone perseguitate per la loro fede in tutto il mondo. Cattolici in tutto il Paese vestiranno di rosso e la cattedrale cattolica londinese ha anche organizzato un momento di preghiera. Dietro l’iniziativa ci sono le due charities “Aiuto alla Chiesa che soffre” e “Christian Solidarity Worlwide”. Già lo scorso anno, a Londra, luoghi simbolo come l’anglicana “Westminster abbey”, la cattedrale copto-ortodossa di st. George e decine di moschee e sinagoghe avevano scelto di ricordare chi è morto per non aver rinnegato il Vangelo. “Questa iniziativa servirà a rendere i governi consapevoli della crudele realtà delle persecuzioni, dei crimini contro l’umanità e dei genocidi che molti cristiani devono oggi subire”, ha dichiarato Lord Alton, politico cattolico britannico noto nel Regno Unito. “Tutte realtà che dovrebbero farci vedere rosso dalla rabbia e spingerci ad agire nel nome dei nostri confratelli perseguitati”. John Pontifex, portavoce di “Aiuto alla Chiesa che soffre”, ha affermato: “Vedere questi luoghi simbolo della democrazia incendiati di rosso darà speranza a chi sta soffrendo, in tutto il mondo, soltanto perché è cristiano”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *