La diocesi si prepara a vivere: l’incontro con il dott. Yvan Sagnet, la professione di fede di Suor Sara Giorgi e la prima “giornata mondiale dei poveri”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

DIOCESI – «Figlioli, non amiamo a parole né con la lingua, ma con i fatti e nella verità» (1 Gv 3,18). “Queste parole dell’apostolo Giovanni esprimono un imperativo da cui nessun cristiano può prescindere. La serietà con cui il “discepolo amato” trasmette fino ai nostri giorni il comando di Gesù è resa ancora più accentuata per l’opposizione che rileva tra le parole vuote che spesso sono sulla nostra bocca e i fatti concreti con i quali siamo invece chiamati a misurarci. L’amore non ammette alibi: chi intende amare come Gesù ha amato, deve fare proprio il suo esempio; soprattutto quando si è chiamati ad amare i poveri”. Con le parole tratte dal messaggio del Santo Padre per la prima giornata mondiale dei poveri vi presentiamo gli appuntamenti della settimana della diocesi di San Benedetto del Tronto – Ripatransone – Montalto.

Il primo momento è fissato per giovedì 16 novembre alle ore 21.00 quando presso il Teatro S. Filippo Neri si terrà l’incontro “Cultura dello scarto e mondo del lavoro” con il Vescovo Carlo Bresciani e il dott. Yvan Sagnet.

Yvan Sagnet (Doula, 1985) arriva in Italia nel 2007 con un visto di studio. Si iscrive al Politecnico di Torino dove consegue la Laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni nel marzo 2013. Yvan è stato il leader del primo sciopero dei braccianti stranieri in Italia durato circa un mese nell’estate del 2011 nelle campagne di Nardò in provincia di Lecce. Grazie anche a quello sciopero sostenuto dalle associazioni, dalla Flai e dalla Cgil è stato introdotto nell’ordinamento giuridico italiano il reato penale di caporalato (intermediazione illecita di manodopera). Da quell’esperienza Yvan ha scritto “Ama il tuo sogno”. Vita e rivolta nella terra dell’oro rosso (Fandango Libri) e con Leonardo Palmisano Ghetto Italia. I braccianti stranieri tra capolarato e sfruttamento.

Il secondo appuntamento è previsto per venerdì 17 novembre alle ore 21.00 presso le Clarisse a San Benedetto del Tronto per una Veglia di preghiera per volontari e giovani. Si terrà infatti il primo appuntamento delle “Notti di Nicodemo”, organizzate dal Settore Giovani di AC e promosso dal Servizio diocesano di Pastorale giovanile.
L’incontro vuole essere un momento di ascolto e di preghiera con i giovani in preparazione alla professione solenne di Suor Sara Giorgi e un modo per pregare per la prima Giornata Mondiale del Povero indetta da Papa Francesco.

Il terzo incontro si terrà invece sabato 18 Novembre alle ore 21.00 presso la Chiesa di S. Antonio da Padova in San Benedetto del Tronto, quando suor Sara Giorgi dirà il suo “Si” definitivo a Dio nella professione solenne dei voti religiosi.

L’ultimo appuntamento diocesano della settimana è fissato infine per domenica 19 novembre quando in ogni parrocchia della diocesi verrà celebrata la prima “giornata mondiale dei poveri”.
Alle ore 12.15 presso la sala Polivalente della Caritas diocesana il Vescovo Bresciani presiederà la Celebrazione Eucaristica a cui seguirà il pranzo presso la mensa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *