Monteprandone, Gemini inaugura la 1° Rassegna dell’Unione dei Comuni

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

MONTEPRANDONE – Applausi e risate per Gemini, spettacolo che apre la prima rassegna teatrale dell’Unione dei Comuni piceni che è andato in scena lo scorso sabato all’Auditorium del Centro Pacetti di Monteprandone.
Si tratta di una commedia degli equivoci liberamente tratta da Plauto e Shakespeare messa in scena e curata da Francesco Faccioli per il laboratorio di teatro comico organizzato da Francesco Fioravanti .
La trama ricca di azione,narra la storia di due gemelli smarriti aventi anche lo stesso nome che dopo tanto tempo per una strana sorte si ritrovano .
Grande è stato il coinvolgimento del pubblico presente in sala  che si è divertito anche perchè nella storia sono state inserite battute in dialetto marchigiano .
Di grande bravura sono stati anche gli attori : Castelli Monia (Adriana moglie di Menecmo) ,Gianfranco Fioravanti (Menecmo ) ,Enrico Liberati (Dromio servo ),Maria Perozzi (Madre Menecmo ),Greta Antolini (Cotica cuoca),Sibille (Bibiana e Anastasia Sgalletta e Federica Dachilli)Paolo Fioravanti (Lonfio/Critone) Rose Marie Quarato (amante Erozia) per le voci narranti Edoardo Silvestri e Alex Gobbi.
“Con stasera si apre una nuova iniziativa che vede la collaborazione dei tre comuni :Monteprandone ,Acquaviva e Monsampolo con lo scopo di realizzare un’unione vera che parte dai cittadini -ha dichiarato il sindaco Stefano Stracci.
Sposata dalle associazioni del territorio, viene proposta in maniera integrata una rassegna di 10 spettacoli e tutto ciò è molto importante per dare visibilità al nostro territorio; voglio ringraziare la Wilt con i suoi massimi esponenti regionali ,L’AUSER e Geremia Di Cesare che ha curato e coordinato il tutto.”
Il finale si è concluso con un  buffet offerto dal presidente della Proloco di Monteprandone Buno Giobbi.

Paola Travaglini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *