La comunità di Montelparo si prepara a vivere i prossimi appuntamenti parrocchiali

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Di Giuseppe Mariucci

MONTELPARO – anche in questo anno 2017 la parrocchia di San Michele Arcangelo di Montelparo e quella di San Pietro Martire di Contrada Lago di Montalto Marche, ambedue guidate da Padre Agostino Maiolini, si stanno preparando per le importanti ricorrenze che il mese di Novembre propone!
Nei programmi già stilati (e che alleghiamo tra le foto) risulta evidente come le nostre popolazioni si preparino a ricordare i propri defunti e a pregare per loro. Nulla è stato lasciato al caso per questa ricorrenza molto sentita.
A Montelparo, poi, in questo mese ci sarà il ricordo che, la locale Associazione Combattenti e Reduci di tutte le guerre del secolo scorso, vorrà proporre per i propri caduti in guerra.
Si vorrà ricordare anche “George”, il giovane inglese che fu trucidato dai nazi-fascisti il 21 marzo del 1944 in una stradina della contrada di Santa Maria in Camurano di Montelparo. Tutto questo è ancora nei cuori degli abitanti della Contrada ed è ben visibile grazie alla Croce che fu installata fin dalla fine della seconda guerra mondiale e grazie anche alla lapide fissata recentemente ad un grande masso istallato ai bordi della strada!
Per la perdurante impossibilità di usare, a causa del recente sisma, le chiese montelparesi (tranne la minuscola Chiesa dei Santi Pietro e Silvestro), molte delle cerimonie previste si svolgeranno all’interno del Camposanto. Qui, se il tempo lo permetterà, le cerimonie religiose si terranno nel grande altare all’aperto che fu impreziosito, negli anni ottanta, da una particolare, significativa e unica opera d’arte creata dal grande artista Montelparese Giovanni Beato alla quale l’autore diede il titolo “Dalla nascita alla fine della vita”. E’ in essa rappresentato un susseguirsi di colombe in bronzo che, legate consecutivamente le une alle altre, e partendo dal centro, vogliono rappresentare lo sviluppo della vita: dalla nascita alla morte!
La sua bellezza e unicità fa si che in molti si avventurano in questo luogo di silenzio per ammirarla!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *