“Ci vuole coraggio per pregare il Padre nostro”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Zenit

“Ci vuole coraggio per pregare il Padre nostro. Ci vuole coraggio”. Lo ha ribadito papa Francesco in un’intervista rilasciata a don Marco Pozza, teologo e cappellano del carcere di Padova, che verrà trasmessa nel programma “Padre nostro” di Tv2000 dal 25 ottobre prossimo ogni mercoledì alle ore 21.

“Dico: mettetevi a dire «papà» e a credere veramente che Dio è il Padre che mi accompagna, mi perdona, mi dà il pane, è attento a tutto ciò che chiedo, mi veste ancora meglio dei fiori di campo”, ha aggiunto il Santo Padre.

“Credere è anche un grande rischio: e se non fosse vero?”, ha lanciato Jorge Bergoglio, che poi ha invitato tutti ad “osare, osare, ma tutti insieme”. “Per questo — ha osservato — pregare insieme è tanto bello: perché ci aiutiamo l’un l’altro a osare.”

“Diciamo di essere cristiani, diciamo di avere un padre, ma viviamo come, non dico come animali, ma come persone che non credono né in Dio né nell’uomo, senza fede, e viviamo anche facendo del male, viviamo non nell’amore ma nell’odio, nella competizione, nelle guerre”, osserva il Papa nel colloquio con don Pozza.

“Da bambini, a casa — racconta il Pontefice italo-argentino –, quando il pane cadeva, ci insegnavano a prenderlo subito e baciarlo: non si buttava mai via il pane”, perché “il pane è simbolo di questa unità dell’umanità, è simbolo dell’amore di Dio per te, il Dio che ti dà da mangiare”.

Il Pontefice e il cappellano del carcere “Due Palazzi” di Padova si conoscono ormai bene. Verso la fine del Giubileo della Misericordia, il Papa aveva ricevuto a sorpresa il 6 novembre 2016 nella Casa Santa Marta in Vaticano un gruppo di detenuti venuti in pellegrinaggio dalla città veneta.

Poi il giorno del suo compleanno, sabato 17 dicembre 2016, il Pontefice si era collegato su invito di don Pozza via Skype con il carcere padovano. E il mese successivo, il 21 gennaio 2017, il Santo Padre si era rivolto in una lettera ai detenuti della Casa di reclusione.

Il canale televisivo della Conferenza Episcopale Italiana (CEI) ha pubblicato su Youtubestralci dell’intervista, che è servita anche da base del libro “Padre nostro” del romano Pontefice, edito dalla casa editrice Rizzoli e dalla Libreria Editrice Vaticana (LEV), che uscirà il 23 ottobre prossimo nelle librerie italiane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *