Vita pastorale: da novembre si rinnova in stretta collaborazione con la Cei

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Vita Pastorale” – mensile fondato nel 1912 dal Beato don Giacomo Alberione – dal numero di novembre presenterà numerose novità sia sul piano dei contenuti che per quanto riguarda il layout grafico. Diretto dallo scorso primo giugno da don Antonio Sciortino, con 35mila copie e 125mila lettori, “Vita Pastorale” è il mensile italiano più diffuso dedicato a vescovi, parroci, operatori pastorali, catechisti e laici impegnati. Con l’obiettivo di presentare ciò che la Chiesa italiana propone sul piano pastorale, a partire dalle parole di Papa Francesco, la rivista, oltre a parlare di attualità e società, presenterà approfondimenti su molte aree tematiche: teologica, liturgica, biblica, morale e omiletica. All’interno del mensile rinnovato diverse rubriche e sezioni dedicate alle iniziative della Cei, tra cui: servizi sui grandi appuntamenti pastorali, racconto delle comunità sul territorio, contributi e spunti di riflessione di teologi ed esperti autorevoli.

Tra le principali novità del nuovo progetto editoriale anche la pubblicazione, in esclusiva su ogni numero, della lettera del presidente della Cei, il cardinale Gualtiero Bassetti. Nella lettera rivolta ai parroci, il porporato scrive: “La rivista ora si aggiorna e si rilancia, avendo come ispirazione l’Esortazione ‘Evangelii gaudium’, che Papa Francesco ha proposto come testo guida per tutta la Chiesa”. “Da parte mia sarò lieto di dare un contributo a ‘Vita Pastorale’ con un ‘appuntamento’ mensile rivolto a tutti voi parroci e collaboratori laici, perché possiamo ‘camminare insieme’, come tanto ci raccomanda il Santo Padre”. Il direttore Sciortino, che dopo 17 anni alla direzione di “Famiglia Cristiana” guida il rilancio di “Vita Pastorale”, spiega che la rivista vuole essere “strumento di unione e condivisione”, e auspica che possa “dare un piccolo contributo per rivitalizzare le parrocchie”. Di qui l’intenzione di dare voce a belle esperienze parrocchiali del territorio per “creare una rete di unione e condivisione tra tutti coloro che sono impegnati nella nuova evangelizzazione e nella trasmissione della fede”. Nel comitato editoriale ci saranno, fra gli altri, don Ivan Maffeis, direttore dell’Ufficio nazionale comunicazioni sociali della Cei; fr. Enzo Bianchi, fondatore della comunità monastica di Bose; p. Padre Francesco Occhetta, scrittore de “La Civiltà Cattolica” e consulente nazionale dell’Unione stampa cattolica italiana (Ucsi).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *