Marche, Ceriscioli: “il terremoto riguarda tutti i marchigiani”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Oggi assistiamo ancora una volta alle istituzioni che dialogano e sanno quello che fanno con fatica sicuramente, ma condividendo le scelte”. Cosi’ ha sottolineato il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli  nel portare i saluti della giunta durante l’inaugurazione della nuova zona commerciale di Ussita.

“Il terremoto riguarda tutti i marchigiani – ha proseguito Ceriscioli – e quando diciamo che ce la faremo intendo tutti quanti insieme in primis i cittadini. Ci vuole coraggio per ripartire  e i commercianti con l’apertura del centro hanno segnato il passo guardando al futuro. Sta mattina la cosa piu’ bella che potessi vedere e’ stata la dispensa del pane dell’alimentari finito e vedere che il fornaio ne portava dell’altro. Premiare il coraggio di queste persone e’ importante perche’ i cittadini di Ussita possono tornare nel prorpio territorio e avere i servizi”.

Sulla stessa scia il commissario prefettizio Mauro Passerotti, con dieci gestioni commissariali alle spalle che ha sottolineato un “evento importante quello odierno che rappresenta un momento di crescita necessario per riprendere gradualmente la vita normale”.

Possiamo dire che la cittadina ussitana torna piano piano alla normalità. La giornata si è aperta con la celebrazione della santa messa e successivamente i titolari degli esercizi tutti sorridenti si sono subito messi dietro i banconi. E’ di 315 metri quadrati la superfice commerciale completamente urbanizzata, con acqua, luce, gas e impianti fognari. L’allestimento dei moduli provvisori riguarda la sistemazione di 6 attività commerciali: bar, tabaccheria, alimentari, farmacia, bike center e amministrazione di condomini. Il progetto è stato redatto da tecnici della Regione Marche ed è stato consegnato al Comune nel maggio scorso, mentre i lavori si sono conclusi a fine settembre.Importo complessivo finanziato dalla Regione 208mila euro di cui 130mila euro per fornitura moduli e 78mila euro per opere urbanizzazio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *