Montelparo, grandi festeggiamenti in onore della Natività della Vergine Maria

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Di Giuseppe Mariucci

MONTELPARO – La rievocazione della storica festa per la Natività della Vergine, nel Santuario Agreste di Santa Maria in Camurano di Montelparo, ha avuto il suo epilogo nel pomeriggio di domenica 10 settembre con un magistrale concerto tenuto dal Coro Polifonico “D. Alaleona di Montegiorgio” (direttore Mita Bassani, presidente la validissima soprano-solista Monica Valentini).
Il tutto era iniziato già da sabato 9 settembre quando, alle ore 19, un gran numero di persone si era portato all’interno della chiesa per la messa vespertina celebrata da Padre Giovanni Mazzoni (vice-parroco della Parrocchia di San Michele Arcangelo di Montelparo).
Gli intervenuti, ma non solo, potevano poi partecipare alla cena all’aperto che i ragazzi dell’Associazione Giovanile di Volontariato “Il Chiostro” avevano organizzato con prelibati piatti. Non poteva mancare, nel frattempo, la Ruota della Fortuna che, fatta girare da Pierino Tempestilli, distribuiva premi gastronomici a non finire!
La domenica 10 iniziava con il consueto consumo, fin dalle prime ore della mattinata, del prelibato pesce fritto dell’Adriatico e della porchetta locale.
Il momento però più significativo, rilevante e centrale dell’intera festa iniziava puntualmente, nonostante la pioggia che cadeva copiosamente (dopo mesi di assenza assoluta!), alle 10,30!
Era il momento della sfilata storico-folcloristica delle “Canestrelle”!
Per questa volta, viste le condizioni atmosferiche esterne, tutto si svolgeva in chiesa.
Qui un nutrito gruppo di bambini e ragazzi, vestiti in variopinti costumi d’epoca, recava quale omaggio prodotti dell’agricoltura locale. Esso era guidato dal suono dell’organetto e del cembalo dei giovanissimi gemelli Giulio e Giorgio Vitali, anche loro puntualmente in costume: bravissimi!
Il sacerdote officiante, Padre Giovanni, coadiuvato da Padre Agostino, priore della Parrocchia di San Michele Arcangelo, provvedeva a ricevere le “Canestrelle” e a posizionarle ai piedi dell’altare.
Con i canti della Corale “Gregorio Petrocchini” la Santa Messa prendeva il via nell’attenzione generale dei tanti fedeli presenti!
All’esterno, poi, una volta terminata la funzione, si scatenava l’“accaparramento” del prezioso pesce dell’adriatico appena fritto e della porchetta locale!
E nel pomeriggio ecco arrivare velocemente il momento del Concerto Polifonico.
Il Coro “D. Alaleona” dava il via al suo programma di pezzi che, per la quasi totalità, erano dedicati giustamente alla Vergine Maria: in rispetto al luogo in cui ci si trovava e in onore alla data della sua Natività! Il Coro ha concesso due sole eccezioni:
-la prima con l’esecuzione di “Signore delle Cime” in onore del nostro carissimo Padre Giovanni, presente ovviamente tra il pubblico, di cui è risaputo il grande amore per la montagna;
-la seconda con l’esecuzione di “Mietitura” in onore della Corale Montelparese che, sotto la direzione dell’indimenticato maestro Mario Marziali purtroppo scomparso recentemente, aveva in repertorio questo stesso pezzo tantissimi anni fa! Per l’esecuzione di questo canto, il Coro montegiorgese ha voluto tra le sue fila quelli che, presenti in chiesa, l’avevano allora eseguita!
La serata si è conclusa con i ringraziamenti di rito del Presidente dell’Associazione Culturale “Il Murello” di Montelparo Giuseppe Mariucci (che conduceva anche la serata), quelli del Presidente Storico del Volontari di Santa Maria in Camurano Pierino Tempestilli e del vulcanico Padre Giovanni Mazzoni che ha voluto riferire circa alcune sue simpatiche e uniche esperienze accumulate durante le sue innumerevoli scalate effettuate!
Le due serate dedicate, con tanto amore e partecipazione, alla Natività della Vergine Maria, terminavano con un arrivederci sincero all’anno prossimo!
Anche allora, certamente, gli usi, il folclore e le storie si perpetueranno!
Cosi come, anno dopo anno e per centinaia di anni, tutto questo è arrivato ai nostri giorni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *