Kiko Arguello ha presentato a Papa Francesco il programma per i 50 anni del Cammino Neocatecumenale

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Papa Francesco ha ribadito il suo appoggio al Cammino Neocatecumenale durante un’udienza privata all’iniziatore, Kiko Argüello, avvenuta lunedì 4 settembre, in Vaticano, insieme a padre Mario Pezzi. Kiko e padre Mario – si legge in una nota diffusa dal Cammino Neocatecumenale – formano l’équipe responsabile internazionale di questo itinerario di iniziazione cristiana per giovani e adulti riconosciuta dalla Santa Sede i cui statuti definitivi sono stati approvati nel 2008. Parte di questa équipe era Carmen Hernández, co-iniziatrice insieme a Kiko, scomparsa il 19 luglio 2016. Argüello ha presentato al Pontefice un progetto per celebrare l’8 maggio 2018 il cinquantesimo anniversario del Cammino Neocatecumenale in un grande incontro internazionale. L’evento dovrebbe aver luogo a Tor Vergata, alla periferia di Roma, dove San Giovanni Paolo II celebrò la Gmg del 2000, nel giorno della festa della Vergine di Pompei e della Nostra Signora di Luján, patrona dell’Argentina. Durante l’incontro – informano i promotori – saranno inviate delle comunità in missione nelle parrocchie che lo necessitano. Le comunità inviate hanno terminato questo percorso di educazione alla fede e, su richiesta dei parroci, sostengono le altre parrocchie nell’evangelizzazione ai lontani, solitamente nelle zone più degradate delle città. “Il Papa – prosegue la nota – ha accolto con favore l’invito e ha espresso il desiderio di partecipare all’incontro, chiedendo anche di presentare il progetto al suo vicario di Roma, mons. Angelo De Donatis, per iniziare quanto prima i preparativi. Il Pontefice ha inoltre esortato Kiko e padre Mario a proseguire nell’impegno per l’evangelizzazione e ha riconosciuto i frutti che il Cammino porta in tutto il mondo”. Il 18 agosto scorso, Francesco aveva inviato una lettera a Kiko in cui esprimeva l’apprezzamento per il dono del libro che raccoglie i “Diari” di Carmen Hernández negli anni 1979-1981 recentemente pubblicato in Spagna. “Mi rallegra che attraverso queste pagine si faccia presente la testimonianza di un grande amore a Gesù”, ha scritto, aggiungendo: “Dio aiuti il Cammino perché semini in ogni momento il Vangelo con allegria e senza riserve, con fede e umile obbedienza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *