San Benedetto, nuova serata di “ConTatto e Amore”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Martedì 29 agosto, alla Palazzina Azzurra, si è svolto il secondo appuntamento di “Con§Tatto è amore”, iniziativa voluta ed organizzata dall’Assessorato alle Pari Opportunità e alle Politiche di Inclusione, Integrazione e Pace.

Le due serate (la prima si era svolta il 7 agosto) hanno avuto l’obiettivo di ricordare i valori su cui dovrebbe essere basata la relazione e promuovere il contatto reale tra le persone, impoverito dai ritmi frenetici della vita attuale e dall’eccesso di utilizzo di canali di contatto virtuali.

L’iniziativa era inserita nell’ambito del ciclo di  conferenze psicoeducative denominato  “La Psiche in Comune” che il  medesimo assessorato ha attivato da maggio scorso per la cittadinanza al fine di promuovere la conoscenza della psiche,  l’armonia e la serenità nelle relazioni e contrastare la violenza e  la prevaricazione.

Presentata dalla consigliera comunale Brunilde Crescenzi, la serata ha visto recitare una toccante poesia sull’amore dalla poetessa Enrica Loggi: “Ho personalmente invitato alla serata la signora Loggi e suo marito, una coppia che resiste da oltre 30 anni – dichiara l’assessore Baiocchi – perchè sono persone che ammiro profondamente per il rispetto, la devozione e l’amore rassicurante e delicato che emanano. L’ho trovata assolutamente adatta al tema degli incontri, l’Amore, che troppo spesso è impedito dalla necessità di trovarlo combinato con aspetti che nella vita sono solo momentanei e passeggeri. Le “farfalle nello stomaco”, giovinezza, bellezza, ricchezza, salute, potere non hanno nulla hanno a che fare con l’Amore, ma sono legati all’Innamoramento, al bisogno di Potere e di conformarsi per evitare le critiche. L’Amore Vero può esserci solo dopo che lo sballo dell’innamoramneto è passato e si inizia a confrontarsi con i reciproci aspetti deludenti: se si possiede la capacità interiore di non farsi distogliere “come Pinocchio dalle luci del paese dei Balocchi” da ciò che  veramente conta per una vita serena, allora la relazione ha speranza di durare nel tempo senza trasformarsi in una Arena di Guerra (come accade purtroppo a gran parte delle coppie) ma essere per entrambi un Porto Sicuro”.

Anche questo appuntamento, nella seconda parte della serata ha visto accendere la Palazzina nella sua antica veste di pista da ballo: la musica magistralmente assemblata dal DJ Federico Oddi, in arte Freddie, ha acceso gli entusiasmi e riempito la pista come ai vecchi tempi.

Alla divulgazione dell’iniziativa hanno collaborato molti enti  e associazioni del territorio: la Commissione Pari Opportunità della Provincia di Ascoli Piceno, la Fondazione Libero Bizzarri, Club Soroptimist di Ascoli Piceno, il Lions Club Urbis Turrita di Ascoli Piceno, Lions Truentum e Lions Host di S. Benedetto del Tronto,  Rotary International, le Associazioni Culturali Rinascenza, I Luoghi della Scrittura e Alchimie D’Arte, l’ Associazione Antropos, Asso Balneari Italia, La Bibliofila, l’Associazione  ANLA (Assoc. Nazionale Lavoratori Anziani), l’UTES (Università della Terza Età e del Tempo Libero).    Un ringraziamento particolare a Sandro Grilli dello Chalet Kontiki per la preziosa collaborazione e alla ditta Marcozzi Paolo per l’aiuto nell’allestimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *