Tanti Auguri a P. Angelo Carminati, veterano della comunità dei PP. Sacramentini

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Di Padre Gabriele Di Nicolò

P. Angelo Carminati, veterano della comunità dei PP. Sacramentini di S. Benedetto del Tr., festeggia il suo 95 genetliaco. P. Angelo è conosciuto da molti a S. Benedetto, ma anche in diverse altre parti dell’Italia ove ha vissuto e svolto il suo ministero, è anche conosciuto da diversi religiosi, di una certa età, di altre nazioni all’interno della Congregazione, avendo, come esperto di Diritto Canonico, lavorato molto alla redazione della Regola di Vita della Congregazione del SS. Sacramento, dopo che, in seguito al rinnovamento della vita consacrata promosso dal Concilio Vaticano II, si è resa necessaria la revisione delle vecchie Costituzioni di tutti gli Istituti. All’interno della Provincia italiana dell’Istituto dei PP. Sacramentini P. Angelo ha svolto importanti ruoli di responsabilità, tra cui quello di Superiore Provinciale e Consultore Provinciale, ma anche in diverse comunità religiose come Superiore. È stato apprezzato anche come insegnante, in particolare di Diritto canonico, ma anche di Morale, Teologia fondamentale ecc. non solo in Seminario ma anche presso la Scuola di Formazione Teologica promossa e gestita per molti anni dai PP. Sacramentini a S. Benedetto. Presso l’Ospedale di S. Benedetto ha svolto per diversi anni un prezioso servizio come aiuto cappellano finché le forze glielo hanno permesso, lasciando in tutti un buon ricordo. Orami da molti anni P. Angelo vive nella comunità religiosa di S. Benedetto, sempre apprezzato come confessore anche dai sacerdoti. Già da tempo, a motivo dell’età avanzata, non può più svolgere un ministero attivo nel Santuario, tuttavia continua a dare la sua testimonianza di fedeltà al Signore nella vita consacrata e nel sacerdozio, vivendo con serenità e fede questa stagione della sua esistenza. Al carissimo P. Angelo esprimiamo i più sentiti e fervidi auguri di Buon Compleanno e chiediamo al Signore di sostenerlo con la sua grazia fino al compimento dei suoi giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *