Monteprandone, grande partecipazione per la Festa in onore della Madonna delle Grazie

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Di Paola Travaglini

MONTEPRANDONE – Silvia Santini di Acquaviva con “Non finisce mica il cielo” di Mia Martini, si è aggiudicata l’edizione 2017 del Talent Show, un evento nato da un’idea del poliedrico presidente dell’associazione San Giacomo della Marca e S.Maria delle Grazie, Nerio Fares, per valorizzare i talenti della zona, nelle varie espressioni artistiche: canto, ballo, recitazione, ed inserito all’interno dei festeggiamenti della Madonna delle Grazie a Monteprandone.

Secondo e terzo posto dopo l’ex equo, il duo comico formato “Gaia ed Ilaria” quindicenni di Monteprandone, mentre il 3° e Ludovica Galliani diciassettenne di Tortoreto con la canzone “Dimmi Come” di Alexia, che ha vinto anche il premio Junior decretato dalla giuria tecnica composta da Anna Rosa Piacenti, coreografa ed insegnante di danza, direttore artistico della scuola “ Passi sul Pentagramma” , dal regista teatrale Tonino Simonetti e Matteo Pagnoni,cantante e titolare della scuola di musica Dodici Note.

Premio simpatia a Carlo Cardi.

Sono stati 12 i concorrenti che hanno dato via ad esibizioni di alto livello, di gran lunga superiori a quelle delle passate edizioni e che proietta il format verso nuove sfide.

Oltre ai vincitori hanno partecipato: “I Nasini a punta”, Flora Bellini, Sofia D’Ottavi, Renato Almonti, Francesca Cecchini, Martina Partemi, Lorenzo Calvaresi, Giorgio Givone.

Giovani e meno giovani hanno regalato 2 ore di divertimento e sorriso al numeroso pubblico, coinvolto nelle votazioni.

Bravo come sempre il presentatore Brunello di Radio Azzurra, a rendere ancora più vivace la serata.

Molto partecipata la Processione con l’effigie della Madonna delle Grazie, che ha rappresentato il clou del programma religioso.

Devozione e sacralità hanno accompagnato anche quest’anno il corteo che ha visto la presenza delle varie Confraternite di Monteprandone e di varie autorità civili e religiose, in primis quella del sindaco Stefano Stracci e dell’assessore provinciale Pacifico Malavolta.

Di qualità, i prodotti enogastronomici proposti e preparati dai volontari e volontarie dell’associazione, e molto apprezzata l’animazione delle varie serate a partire della Band “Solo e Sempre Nomade”. Riuscito il Raduno delle Ferrari ed auto d’epoca la domenica mattina.

Insomma, un bilancio più che positivo per una festa per la gente, come si faceva una volta, con quello spirito genuino dello stare insieme e del divertirsi senza grosse pretese. (Paola Travaglini)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *