L’Operetta sotto il Torrione “La Vedova Allegra” di Franz Lehar

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

 

GROTTAMMARE – Domenica 20 agosto, alle ore 21,30, sarà possibile assistere ad un gradevolissimo spettacolo sotto il Torrione di San Benedetto del Tronto (presso la Torre dei Gualtieri, Piazza G. Sacconi, Paese Alto; evidenziamo che in caso di vento forte o pioggia lo spettacolo si svolgerà presso il Teatro Concordia).

L’evento, curato nell’organizzazione artistica dall’Istituto Antonio Vivaldi,  in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune,  vede l’esecuzione dell’adattamento per quattro voci soliste, corpo di ballo, quartetto d’archi e pianoforte della celebre operetta di Franz Lehar “La Vedova Allegra”. Un supporto logistico viene infine fornito da l’Associazione Culturale “Amici del Paese Alto” e dal Quartiere Paese Alto.

Interpreti e personaggi dell’Operetta in versione ridotta saranno la Soprano Patrizia Perozzi nel ruolo di “Hanna Glawari”,  il Tenore Enrico Zagni nei panni di “Danilo Danilowitsch,  il Baritono Alessandro Battiato nel ruolo di “Mirco Zeta” ed il Tenore Carlo Giacchetta nei panni di “Camille de Rossillon”.

Le musiche saranno eseguite dal Quartetto d’archi “Antonio Vivaldi”, composto dai docenti del locale Istituto Musicale (Piergiorgio Troilo e Paolo Incicco Violini, Emiliano Finucci Viola e Daniela Tremaroli Violoncello), accompagnati al pianoforte dal Maestro Davide Martelli. Tutte le coreografie verranno eseguite dal corpo di ballo “Quam Pulchra Es”.

Adattamento, narrazione, costumi (tutti rigorosamente originali d’epoca) e regia a cura del musicologo Paolo Santarelli, il quale accompagnerà il pubblico nella vicenda storico-musicale introducendo i vari momenti dell’operetta.

Sarà possibile assistere  ad una “Vedova Allegra” finalmente in versione lirico – teatrale. Non più solo operetta ma opera-ballo dove narrazione, danza e canto trovano nel Valzer un ideale punto di incontro.

“La Vedova allegra” e’ una bellissima favola che farà sognare la Parigi del Moulin Rouge o di Maxim’s, creando una geografia di pura finzione ove amore e gelosia si rincorrono nel vortice della danza.

Una serata dove musica, colpi di scena e forti passioni terranno il pubblico con il fiato sospeso; un evento musicale di qualità in uno scenario suggestivo, ad ingresso gratuito. Da non perdere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *