Festival della Missione: quasi completamente definito il programma con incontri, conferenze, spettacoli e momenti di preghiera

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

A due mesi e mezzo dal via, è ormai quasi completamente definito il programma del Festival della Missione, che si svolgerà a Brescia dal 12 al 15 ottobre. Mancano ancora alcuni dettagli, ma nel complesso il ricchissimo insieme di incontri, conferenze, spettacoli, momenti di preghiera e di animazione è ormai pronto. Nelle ultime settimane i tre soggetti promotori – Conferenza degli Istituti missionari, Fondazione Missio della Conferenza episcopale italiana e diocesi di Brescia – hanno messo a fuoco il momento di apertura del 12 ottobre, che vedrà tra l’altro la Messa celebrata dal nuovo vescovo di Brescia, mons. Pierantonio Tremolada, cui seguirà una serie di veglie missionarie in varie parrocchie e monasteri di clausura della città e del territorio circostante. Intenso il programma della mattinata di venerdì 13, che si svolgerà nella sede bresciana dell’Università Cattolica e presso l’Università statale. In Cattolica la mattinata si aprirà con una tavola rotonda sul tema “Quale futuro per la missione ad gentes”, alla quale parteciperanno il card. Fernando Filoni, prefetto della Congregazione per l’evangelizzazione dei popoli, e i superiori maggiori di due istituti missionari italiani: le suore comboniane (Luigina Coccia) e i missionari della Consolata (Stefano Camerlengo). Contemporaneamente, in Università Statale, si svolgerà l’incontro “Global Health Coverage”, dedicato alla tutela della salute tra Nord e Sud del mondo.
Al Festival non mancheranno gli ospiti internazionali: dal cardinale filippino Luis Antonio Gokim Tagle, arcivescovo di Manila e presidente di Caritas Internationalis (venerdì 13 ottobre, ore 21) alla suora ugandese Rosemary Nyirumbe (sabato 14 ottobre, ore 15), dal messicano padre Alejandro Solalinde, impegnato contro il traffico di migranti (sabato 14 ottobre, ore 17), a Blessing Okoedion, nigeriana sfuggita alla tratta, che interverrà insieme a suor Gabriella Bottani (comboniana, presidente di Talitha Kum) in un incontro su questa moderna schiavitù (sabato, ore 18.30), per arrivare al francese Gael Giraud, gesuita ed economista, protagonista di un incontro su economia ed Evangelii Gaudium insieme a padre Alex Zanotelli (domenica 15 ottobre, ore 18). Ma il Festival della Missionevuole essere anche un’occasione di festa e condivisione, come il concerto per la pace dei The Sun, la “Notte bianca della missione” animata dal coro Tatanzambe e dai missionari, con testimonianze e preghiera conclusiva, una rappresentazione teatrale sulla beata Irene Stefani, missionaria bresciana della Consolata, ideata dalla compagnia teatrale Controsenso appositamente per il Festival (sabato 15 ottobre, ore 21).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *