Buone vacanze… Aspettando “Venezia74”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Massimo Giraldi e Sergio Perugini

Si terrà come di consueto al Lido di Venezia, dal 30 agosto al 9 settembre, la Mostra Internazionale d’arte cinematografica della Biennale di Venezia, alla sua 74ª edizione.
Sono 21 i film selezionati per il Concorso internazionale, in corsa per il Leone d’oro. Spiccano 4 registi italiani nella sezione ufficiale: Paolo Virzì con “The Leisure Seeker” – il film è interpretato dai divi hollywoodiani Helen Mirren e Donald Sutherland –, i Manetti Bros. con il musical partenopeo “Ammore e malavita”, Andrea Pallaoro con “Hannah”, attrice unica Charlotte Rampling, e Sebastiano Riso con “Una famiglia”, che vede protagonista Micaela Ramazzotti.
Gli altri autori internazionali sono: Alexander Payne – che con “Downsizing” è stato scelto per inaugurare il prossimo 30 agosto il Festival –, Ai Weiwei, Darren Aronofsky, George Clooney, Guillermo del Toro, Ziad Doueri, Robert Guédiguian, Andrew Haigh, Abtellatif Kechiche, Koreeda Hirokazu, Xavier Legrand, Samuel Maoz, Martin McDonagh, Vivian Qu, Paul Schrader, Warwick Thornton e Frederick Wiseman.
Aspettando di vedere le opere che passeranno a Venezia – che il Sir racconterà quotidianamente sul proprio portale –, il direttore artistico del Festival Alberto Barbera traccia il quadro di fondo: “I film che proponiamo sono in certo qual modo la percezione del futuro, l’indicazione di una o (meglio) più vie che si aprono sul domani, testimoniano una rincorsa in avanti, scrutano l’orizzonte per avvistare un dopo”.
Oltre che per giornalisti e addetti ai lavori, il Festival di Venezia è soprattutto spazio culturale che attrae studenti e appassionati di ogni età. E saranno in molti ad affollarsi nelle sale o attorno al red carpet per vedere da vicino i divi, in particolare hollywoodiani. I più attesi: Jane Fonda e Robert Redford, che riceveranno il Leone d’oro alla carriera, George Clooney, accompagnato da Matt Damon – protagonista anche del film di apertura di Payne – e Julianne Moore. Ci sarà poi Jennifer Lawrence, l’indimenticabile Katniss di “Hunger Games”, che a Venezia74 accompagnerà il film “Mother!” di Darren Aronofsky. C’è attesa poi di per la coppia da Oscar del cinema spagnolo Javier Bardem e Penelope Cruz.
Tra le novità di Venezia74 c’è la sezione Realtà Virtuale, allestita nell’isola del Lazzaretto Vecchio, area recuperata dalla Biennale. Ancora, spazio alle serie tv con Netflix. Il colosso online porterà al Lido “Suburra. La serie” diretta da M. Placido, A. Molaioli e G. Capotondi –prima collaborazione Rai-Netflix – e la miniserie “Wormwood” di Errol Morris.
Al Lido inoltre verrà ricordato il terremoto dell’agosto 2016 che ha colpito Amatrice e gli altri comuni del Centro Italia, con la proiezione di “Casa d’altri” di Gianni Amelio, che a Venezia riceverà anche il Premio “Robert Bresson”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *