San Benedetto, al Bizzarri arriva Gene Gnocchi

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Uno sguardo a tutto tondo, come sempre: la 24ª rassegna del documentario Premio Libero Bizzarri affronta il tema di quest’anno – ‘Il calcio’ – offrendo un’ampia panoramica del fenomeno. Martedì 11 luglio, per esempio, serata dal titolo ‘Quando il calcio fa bene alla mente e al cuore’, dedicata ai calciatori pazienti psichiatrici. Interverranno il comico Gene Gnocchi, lo psichiatra Santo Rullo e il regista Volfango De Biasi, autore di ‘Crazy for football’ (2016, 75 minuti), già vincitore del David di Donatello 2017 come miglior documentario. Gli ospiti saranno introdotti e presentati dal critico cinematografico Andrea Fioravanti.
La pellicola di De Biasi ritrae un gruppo di pazienti provenienti dai dipartimenti di salute mentale di tutta Italia, prima nazionale italiana di calcio a cinque a partecipare ai mondiali per pazienti psichiatrici a Osaka in Giappone, nel febbraio 2016. L’équipe che accompagnava i calciatori era formata dallo stesso dott. Rullo in veste di direttore sportivo; da Enrico Zanchini, ex giocatore di serie A di calcio a cinque, nella veste di allenatore; e da Vincenzo Cantatore, campione del mondo di pugilato, come preparatore atletico.
Al documentario ‘Crazy for football’ verrà assegnato il primo dei riconoscimenti di questa edizione della rassegna sambenedettese: il premio Bizzarri Italia Doc. Nel corso delle successive quattro serate verranno consegnati altrettanti riconoscimenti ad artisti e personalità.
L’appuntamento di martedì, e per tutte le serate della rassegna, è alla Palazzina Azzurra, con inizio alle ore 21,30 e ingresso gratuito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *