10 – Giorgio La Pira: un uomo e tanti talenti

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Leggi le prime puntate
– un Santo moderno che moderno non era!
– un moderno che scopre le sue origini
– Cattolici in azione
– Il Vangelo non si può cambiare, le leggi sì!
– Giorgio La Pira: marxismo o Vangelo?
– la crescita umana e spirituale dell’uomo
– L’utopia di un cristiano
– Giorgio La Pira: la Provvidenza è una certezza!
Giorgio La Pira: la pace nel mondo

Aveva talento La Pira, come tutti noi. Né più né meno di noi. I talenti non sono le nostre doti, le nostre capacità, ma le possibilità che la vita ci mette davanti, le relazioni, gli incontri, le difficoltà. Questi sono i talenti che ci sono stati affidati e di cui dobbiamo avere cura. La Pira è stato un uomo che ha saputo far fruttare i suoi talenti attraverso la sua fede e la sua convinzione che il cattolico non è solo uomo di preghiera, ma un uomo di azione, un cattolico in azione, come amo dire sempre! Ed è per questo che quest’anno l’Azione Cattolica, anno in cui compie 160 anni di storia, lo ha scelto come testimone, per richiamarci al nostro dovere di uscire dalle nostre parrocchie, accorgerci che i nostri talenti sono là fuori e dobbiamo averne cura!
E allora concludo questa lunga riflessione a puntate su Giorgio La Pira riportando un passo della lettera ai giovani che Papa Francesco ha scritto in premessa del libro “DOCAT”, il testo della dottrina sociale della Chiesa per i giovani che secondo me riassume il senso della testimonianza di Giorgio La Pira:
“Se ora vi invito tutti a conoscere davvero la dottrina sociale della Chiesa, non è perché sogno solo gruppi che ne discutono seduti sotto un albero. Certo, è una cosa buona! Fatelo! Il mio sogno è più grande: mi auguro un milione di giovani cristiani, sì un’intera generazione, che siano per i loro coetanei una “dottrina sociale” su due gambe. Il mondo non verrà cambiato, se non da coloro che si donano con Gesù, che con Lui vanno nelle periferie e in mezzo al fango. Andate anche in politica e lottate per la giustizia e i diritti umani, proprio per i più poveri. Voi tutti siete la Chiesa. Fate in modo che questa Chiesa si trasformi, che sia piena di vita, che si lasci provocare dalle grida dei diseredati, dalla supplica dei bisognosi e da coloro di cui nessuno si cura.” (Papa Francesco)
La mia utopia: che l’Azione Cattolica continui ancora oggi più che mai a formare i cattolici, affinché ognuno poi diventi “dottrina sociale su due gambe”, un cattolico in azione capace di “FARE NUOVE TUTTE LE COSE”.

Bibliografia
– AA.VV. “Giorgio La Pira uomo di Dio – “Tratti di Spiritualità del Sindaco Santo”, Ed. Shalom (2008)
– AA.VV. “DOCAT – Che cosa fare?” Ed San Paolo (2016)
– G. La Pira (a cura di Massimo De Giuseppe) “La nostra vocazione sociale”, Ed. AVE (2004)
– http://curiositadifirenze.blogspot.it/2011/07/la-pira-e-la-questione-della-pignone.html?m=1
– https://www.senato.it/documenti/repository/istituzione/costituzione.pdf
– http://www.flipnews.org/flipnews/index.php?option=com_k2&view=item&id=2522:il-contributo-di-giorgio-la-pira-alla-creazione-della-nostra-costituzione (Domenica 23 Novembre 2008 01:20 (Il contributo di Giorgio La Pira alla creazione della nostra Costituzione Scritto da Carlo Mafera)
– Francesco Piva “La gioventù cattolica in cammino – Memoria e storia del gruppo dirigente…” Temi di storia (2014)
– G. La Pira, “La nostra vocazione sociale”, Roma, AVE 1945 (Collana La Biblioteca sociale)
– G. La Pira, “L’attesa della povera gente”, Firenze, Libreria Editrice Fiorentina (1951)
– F. Mazzei, “La Pira. Cose viste e ascoltate”, Libreria Editrice Fiorentina (2005)
– www.giorgiolapira.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *