Protezione civile con la Federvol a Centobuchi: protagonisti i volontari e le scuole

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

di Paola Travaglini

CENTOBUCHI – Un grande evento formativo, che ha visto impegnati in prima persona i volontari della FEDERVOL e protagonisti i ragazzi delle scuole di Monteprandone, Monsampolo ed Acquaviva.

In tanti, non hanno voluto mancare all’ “Esercitazione campo scuola di Protezione Civile” evento organizzato dalla FEDERVOL associazione di protezione Civile in collaborazione con Radio Club Costa Adriatica, il gruppo comunale protezione civile di Porto S.Elpidio e le delegazioni FEDERVOL di Monteprandone e Monsampolo coordinate rispettivamente da Massimo Matoffi ed Ettore Previati, con l’importante contributo della Croce Gialla di Monsampolo, la Croce Rossa di Centobuchi ed Opi estintori.

A fare da location, l’ex campo sportivo di Tronto dove è stata allestita una vera base di protezione cvile con tende, cucina e segreteria logistica.

Il tempo non certo primaverile ha reso ancor più realistica l’esercitazione col modulo antincendio e l’utilizzo degli estintori coordinato dagli addetti dell’OPI e l’utilizzo delle pompe idrovore.

Ben organizzata e partecipata l’evacuazione nelle scuole di Monteprandone e Monsampolo che ha riscosso parecchi consensi positivi da parte dei ragazzi e degli insegnanti oltre che dai primi cittadini Stefano Stracci e Pierluigi Caioni.

I ragazzi, grazie anche ai suggerimenti di Iole Egidi responsabile provinciale delle associazioni Protezione Civile presente all’esercitazione, che ha portato i saluti del dipartimento regionale della Protezione Civile che ha patrocinato l’evento, hanno sperimentato come comportarsi in caso di calamità, assistendo anche ad una rianimazione cardiopolmonare ed alla gestione di un paziente politraumatizzato grazie ai volontari della Croce Gialla coordinati da Paolo Fazzini .

Un successo anche l’incontro sulla psicologia dell’emergenza tenuto dagli psicologi della SIPEM Marche.

“Un grazie a tutti coloro che hanno permesso la riuscita dell’evento- le parole del responsabile della FEDERVOL Giordano Malaspina– ai volontari, all’OPI estintori, alla Croce Gialla.

Sicuramente una manifestazione da ripetere poiché la formazione è fondamentale per tenersi sempre pronti ad ogni evenienza”.

“Oggi c’erano proprio le condizioni atmosferiche ottimali- ha affermato il sindaco Stefano Stracci- per simulare una calamità!

Scherzi a parte, un ringraziamento grande ai volontari della Protezione Civile che hanno svolto le esercitazioni sulla riva del fiume.

È stata anche un’occasione per riscoprire il Tronto, un fiume che viviamo spesso come minaccia ma che offre spazi naturali che andrebbero valorizzati e fruiti di più.

Io un’idea ce l’avrei: che ne dite se per questa estate attrezzassimo una “spiaggia fluviale” magari con uno spazio dedicato agli amici a quattro zampe?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *