San Benedetto del Tronto, Emma Silvestri di nuovo sul tetto d’Italia

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sabato 20 e Domenica 21 maggio si è svolta nel nuovo impianto di Atletica Leggera a San Benedetto del Tronto la seconda fase dei Campionati di Società Assoluti per le Regioni Marche , Umbria ed Abruzzo.

Nonostante il maltempo che ha condizionato lo svolgimento della prima giornata, la manifestazione ha avuto un grande successo con un ragguardevole numero di 700 iscritti gara che ha trasformato l’impianto rivierasco in un vero e proprio luogo culto della Regina dei Giochi Olimpici, anche grazie ad una perfetta simbiosi tra il team organizzativo della Collection Atletica Sambenedettese, società ospitante ed organizzatrice dei Campionati e lo Staff dei Giudici della Fidal Marche.

Nonostante le  numerose assenze a causa di infortuni di atleti di spicco quali Martina Aliventi, Loris Manojlovic, Alessandro Caccini, Elena Bruni e tanti altri atleti , gli Orange della Collection si sono particolarmente distinti in questo week end esaltante.

Spicca su tutti la vittoria dell’etoile Emma Silvestri che si è aggiudicata la gara dei 400 metri ad ostacoli con 1’00”89 , migliore crono a livello nazionale nella categoria Allieve. Emma ha sbaragliato il campo delle avversarie, molte delle quali di categorie superiori, vincendo grazie ad un bruciante rush finale sulla pescarese Zuccarini che ha chiuso in 1’01”32.

Evidentemente l’impianto di casa ispira particolarmente la talentuosa atleta allenata da Anna Mancini e Patrizia Bruni visto che, alla sua seconda apparizione sulla nuova pista, è di nuovo salita sul tetto d’Italia in un’altra specialità, dopo la leadership conseguita nell’eptathlon in aprile.

Doppietta da parte degli atleti della Collection nei 110 metri ad ostacoli maschili con un esaltante testa a testa tra il pluricampione italiano John Mark Nalocca che ha dovuto tirare fuori tutto il suo mestiere per avere ragione del suo compagno di allenamenti Andrea Pacitto, neo campione italiano nei 60 metri ad ostacoli indoor della categoria promesse. L’atleta militare del Gruppo Sportivo dei Carabinieri ha preceduto il suo allievo con il tempo di 14”63 trascinando Pacitto al suo personal best di 14”82, nonostante una pioggia insistente ed un vento contrario di -1.0 m/s.

Nalocca e Pacitto sono stati nuovamente protagonisti  in un altro momento clou vissuto dai portacolori della Collection . Ci riferiamo  alla palpitante vittoria conseguita dalle Frecce Orange nella 4 x 100 maschile grazie alle eccellenti frazioni di Antonio Camilli,  Marco Mancini e per l’appunto di Nalocca e Pacitto il quale , come ultima frazionista, è stato artefice di un recupero prodigioso ed ha battutto per un’inezia il rivale fermano Massucci in un spalla a spalla veramente avvincente.  Il tempo di 42”80 è stato il medesimo per le due compagini, a testimonianza di una vittoria conquistata veramente al fotofinish !!

Ottimi gli allievi nei 400 metri : Lorenzo Corsini che ha corso in 51”84 che gli vale la partecipazione ai campionati Italiani allievi di categoria e Massimo Tanzi che con 52”98 da un robusto taglio al suo personal best.

Record sociale assoluto dell’allievo Edoardo Giommarini nel salto con l’asta che migliora di 10 centimetri il suo personale all’aperto ed abbattendo con la sua asta la misura dei 4 metri che aveva già valicato . Siamo certi che l’appuntamento con il fatidico muro dei 4 metri è solo rimandato….

Infine un particolare plauso va alla più grande atleta sambenedettese di tutti i tempi :  Karin Periginelli che, non più giovanissima, si è generosamente mesa a disposizione della società conquistando preziosissimi punti nel lancio del disco e nel getto del peso grazie  alle ragguardevoli misure di 31,51 e 10,23 e dando ancora una volta, se ce ne fosse stato ancora bisogno, una grande lezione di classe intatta e cristallina.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *