Siamo miti-ci! in diocesi grande festa per i 150 anni dell’Azione Cattolica

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Di Maria Grazia Spinelli

DIOCESI – Sabato 20 maggio tutta l’Azione Cattolica diocesana si ritroverà per la Festa degli Incontri Unitaria, che coinvolgerà ragazzi, giovani e adulti nel fare memoria dei volti e dei doni ricevuti da questa grande famiglia in questi anni vissuti camminando insieme .

Durante la festa i bambini e i ragazzi scopriranno, attraverso la figura del prestigiatore,  come fare della propria vita uno “spettacolo di santità”; incontreranno  l’esempio e la testimonianza dei santi e di alcuni personaggi dell’AC che hanno imparato da Gesù il “trucco” più importante : essere beati insieme !

Vittori Bachelet, Antonietta Meo, Alberto Marvelli, Piergiorgio Frassati, Mario Fani , Giovanni Acquaderni e Armida Barelli , nomi che hanno fatto la storia dell’Italia e della nostra amata associazione e che continuano a parlare a noi di IMPEGNO, AZIONE e SACRIFICIO.

Ma vogliamo anche riportare alla mente e ricordare, non con nostalgia ma con gratitudine, tutte le tantissime persone della nostra diocesi che hanno, con dedizione, lavorato e servito la Chiesa attraverso l’Azione Cattolica. Per questo sarà allestita una mostra frutto del cammino fatto nei gruppi ACR  per preparasi alla festa, nel quale ritroveremo, come in un album di famiglia, i volti e i momenti che hanno caratterizzato l’AC diocesana e parrocchiale di questi anni.

Sulla stessa linea di ricordi in contemporanea al percorso pensato per i bambini e i ragazzi, anche gli adulti faranno delle attività in cui riscopriranno persone ed esperienze passate che hanno reso bella l’Azione Cattolica e che hanno ancora molto da dirci e da insegnarci nello stile AC di servizio, preghiera e studio.

Come una grande famiglia pregheremo e mangeremo insieme e la serata sarà rallegrata da musica per donarci e condividere un po’ di tempo insieme.

Ringraziamo il Signore perché nel preparare questo momento unitario, pur fra le tante difficoltà, ci ha permesso di riflettere sull’importanza della comunione e ci ha fatto riscoprire il sentirsi Chiesa con una storia preziosa che non vogliamo e non possiamo dimenticare. Guardare indietro ci ha permesso veramente di vedere di quanta grazia Dio ci ha colmato!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *