Giochi Matematici: Il Rosetti premia i finalisti nazionali

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Momento di grande soddisfazione per il liceo scientifico Rosetti nella cui aula magna si sono svolte le premiazioni dei concorrenti che hanno partecipato alle semifinali dei Campionati Internazionali Giochi Matematici. “Si tratta di una competizione che è giunta in Italia alla ventiquattresima edizione e che ha visto ad ogni livello, locale e nazionale, un interesse sempre in crescita negli anni.- precisa il professor Luciano Zazzetti, referente per il Centro Pristem Bocconi, promotore dei Giochi – Nella nostra sede hanno partecipato circa 700 concorrenti provenienti da 30 scuole della nostra provincia e non solo, considerata la presenza di istituti da Alba Adriatica fino a Civitanova Marche.  Il liceo Rosetti, insieme al Centro Pristem dell’Università Bocconi, ha ospitato la gara ed organizzato l’intera fase delle semifinali e sono stati premiati i 54 concorrenti che hanno guadagnato l’accesso alla finale che si svolgerà a Milano, nella sede Bocconi, il 13 maggio. Il liceo Rosetti non si è limitato all’organizzazione, dominando le graduatorie delle categorie riservate ai soli concorrenti delle superiori e piazzando ben sette finalisti sugli otto posti disponibili.” I finalisti per la categoria L2 (5° superiore e biennio università) sono Lanciotti Daniele e Scipi Enrico; per la categoria L1 (2°-3°-4° superiore) sono Di Paolo Giacomo, Costantini Riccardo, Stramaccioni Damiano, Varzé Valentino, Piemontese Luca; per la categoria C2 (3^ media e 1° superiore) abbiamo Nardinocchi Francesco Maria, Ciribeni Daniele,Abbadini Manuel, Calenti Andrea. Traguardo di tutto rilievo, quindi, quello raggiunto dai finalisti nazionali, il che sottolinea l’importanza della significativa attività di potenziamento e valorizzazione delle eccellenze svolta dal team di docenti di matematica che le coordina. “A questo punto non manca che il tradizionale ‘in bocca al lupo’ ai concorrenti, “nostri” e non- conclude il professor Zazzetti- sperando che si guadagnino un posto per la finale internazionale che si svolgerà a Parigi, nel prossimo agosto!”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *