Calcio a 5, lo Sporting Grottammare questa sera si giocherà il suo ingresso in C1

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

GROTTAMMARE – Lo Sporting Grottammare calcio a 5 può raggiungere una vittoria storica del campionato dopo appena 5 anni di vita, e sognare la Serie C1. Infatti la squadra dei patron Nicolino Giannetti e i suoi dirigenti, Santori Pasqualino, Fabi Gabriele e Filippo Bruni, dopo la vittoria di Venerdì scorso contro Futsal Campiglione, può chiudere definitivamente i conti nel primo match point battendo a Porto San Giorgio la forte compagine del Real.

Squadra inizialmente costruita per disputare un campionato di metà classifica, i ragazzi di mister Piero Antimiani, del DS Simone Pomili e del collaboratore Guido di Russo, si sono superati ottenendo la bellezza di 12 vittorie consecutive conquistando prepotentemente la vetta della classifica, rafforzata dalla vittoria di Venerdì scorso del Calcio S.Elpidio a Mare contro la seconda in classifica Futsal Orange, portando così il distacco di 5 punti a due giornate dal termine del campionato.

Dopo la promozione di 2 stagioni fa in serie C2, questo è un altro tassello importante che la Società può raggiungere. “Visto tutti i sacrifici fatti in questi 5 anni di vita, la Serie C1 sarebbe un bel traguardo che merita la Società e la cittadinanza di Grottammare. Sono contentissimo del percorso fatto fino ad ora grazie anche a tutti i dirigenti, allenatori e giocatori che ci hanno fatto crescere passo dopo passo, e adesso siamo qui a giocarci il titolo.” dice il Presidente Giannetti.

Non meno importante il primo campionato disputato dalla squadra Femminile dello Sporting Grottammare di mister Tamburrini nel girone B della Serie C che ha chiuso a metà classifica, la Juniores di mister Dudu che ha evitato i playout e gli Amatori calcio a 11 di Pasqualino Santori che si sono qualificati per la fase finale del campionato.

Appuntamento quindi venerdì 28 Aprile alla palestra Scuole Medie Borgo Rosseli di Porto San Giorgio alle 21.30.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *