“Tutti in campo per giocare la stessa partita”, quadrangolare in favore delle popolazioni terremotate

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

DIOCESI – “Tutti in campo per giocare la stessa partita” è lo slogan dell’iniziativa che si terrà lunedì 24 aprile presso il Campo sportivo “Nicolai” a Centobuchi di Monteprandone.

Ieri mattina il progetto è stato presentato alla conferenza stampa tenutasi nella sede della Curia Vescovile di San Benedetto del Tronto. Sono intervenuti: Don Luigino Scarponi, direttore dell’Ufficio per la Pastorale del Tempo libero, Turismo e Sport della Diocesi di San Benedetto del Tronto-Ripatransone-Montalto; Sergio Loggi, vicesindaco del Comune di Monteprandone; Antonio Benigni, presidente provinciale del Centro Sportivo Italiano (CSI) e Eleonora Sacchini (CSI).

Don Luigino ha sottolineato che lo sport è una realtà umana. Dal 24 agosto, nelle diocesi colpite dal sisma, ci sono fratelli che hanno delle necessità e lo sport vuole aprirsi a questa realtà. Il sacerdote, poi, enuncia le parole di Papa Francesco a proposito del legame tra Chiesa e sport: “Il Papa vede lo sport come una parabola della vita. Tutti corriamo per una meta e importante è l’allenamento fatto con gioco di squadra. Nella vita non bisogna arrivare secondi ma primi e prepararsi ad una evenienza con l’allenamento. Bisogna fare sport da amatori con divertimento e gratuità per sentirsi fratelli in modo che subentri l’atteggiamento dell’accoglienza. Tutte queste realtà umane stanno alla base di questa iniziativa”.

È la volta del vicesindaco Loggi che sottolinea l’orgoglio di accogliere questo evento volto ad essere occasione per stare insieme e soprattutto per dare supporto morale alle popolazioni.

Il presidente del CSI, Benigni, aggiunge: “L’idea di questa giornata è venuta fuori con l’intento di realizzare una giornata in leggerezza e regalare un ricordo felice, proprio perché lo sport è sinonimo di festa al di là del supporto economico. Infatti è una giornata di festa e non di raccolta fondi”.

La manifestazione prenderà il via alle ore 15,15 con il saluto di benvenuto a tutti i presenti. Alle 15,30 ci sarà una Santa Messa in ricordo delle vittime del 24 agosto celebrata da S.E. Mons. Carlo Bresciani Vescovo della Diocesi di San Benedetto del Tronto, Ripatransone e Montalto e S.E. Giovanni D’Ercole Vescovo della Diocesi di Ascoli Piceno. A seguire il saluto delle Autorità. L’inizio delle partite è previsto per le 16,30. Alle 18 è in programma la finale e alle 18,30 le premiazioni.

Per i più piccoli sarà allestito il Villaggio dello sport e dei bambini a cura del CSI. Sarà anche possibile visitare il mercatino dei produttori delle zone colpite dal sisma. L’evento è a ingresso libero.

Il programma del quadrangolare prevede:
ore 16,30 – prima partita: Amministratori vs. Volontari
ore 16,55 – seconda partita: Sacerdoti vs. Popolazione colpite dal sisma
ore 17,30 – finale 3° e 4° posto
ore 18,00 – finale 1° e 2° posto
ore 18,30 – premiazioni


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *