Stoccolma: tir sulla folla. Card. Bagnasco (Ccee), “non possiamo essere indifferenti al modo con cui si banalizza la vita umana”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

STOCCOLMA – A seguito dell’attacco terroristico di Stoccolma il presidente del Consiglio delle Conferenze episcopali d’Europa (Ccee) e della Conferenza episcopale italiana, cardinale Angelo Bagnasco, ha inviato un messaggio a monsignor Anders Arborelius, vescovo di Stoccolma, nel quale esprime la commozione e il cordoglio della Presidenza e del Segretariato del Ccee assicurando la preghiera “per i feriti e per il conforto delle famiglie tanto duramente colpite”. Allo stesso tempo, scrive il cardinale, “non possiamo essere indifferenti al modo con cui si banalizza la vita umana e si distrugge la sicurezza e la pace”. Mentre la Chiesa si avvia a celebrare il mistero pasquale, il card. Bagnasco invita a guardare a “Cristo Crocifisso certi della Sua Risurrezione davanti a questo terribile evento”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *