Grottammare: strutture ricettive, adempimenti in vista

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

GROTTAMMARE – L’ufficio Commercio comunica che presso il SUAP Sportello unico per le attività produttive è possibile presentare la domanda per il rinnovo della classificazione delle strutture ricettive.

Si tratta di un adempimento obbligatorio spettante ai titolari o ai gestori di strutture ricettive alberghiere e all’aria aperta che deve essere comunicato alla Regione Marche  entro il 30 giugno.

L’omissione prevede una ammenda e la successiva sospensione dell’attività.

Vista l’imminente apertura della stagione turistica, inoltre, lo stesso ufficio ricorda che è obbligatorio comunicare al Comune anche la data di apertura delle attività.

La classificazione delle strutture alberghiere ed extralberghiere è attualmente una competenza della Regione (precedentemente della Provincia) che si avvale del supporto dei Comuni per rendere operative le disposizioni della legge regionale 9/2006.

L’ufficio Commercio ha provveduto, infatti, a comunicare tramite pec la scadenza e i fac simili di domanda alle 27 strutture del territorio comunale interessate dal provvedimento.

In ogni caso, la modulistica e le informazioni necessarie all’adempimento sono reperibili sia in municipio (URP o ufficio Commercio) sia sul sito del comune di Grottammare, con accesso dalla pagina principale.

“L’attribuzione di un livello di classificazione è obbligatorio – fanno sapere dai competenti uffici regionali – e in caso di omissione della trasmissione della dichiarazione dei requisiti è prevista una sanzione amministrativa pecuniaria  ai sensi del comma 16 dell’art. 45 della L.R. 9/2006 e, successivamente, sarà inviata formale richiesta al SUAP competente per territorio per l’adozione del provvedimento di sospensione dell’attività delle strutture interessate”.

I titolari o i gestori di strutture ricettive in cui non siano intervenute modifiche strutturali o nell’offerta dei servizi, che incidano sulla classificazione e sulla capacità ricettiva precedentemente assegnata, possono rilasciare una semplice dichiarazione. Il fac simile è contenuto all’interno  della modulistica messa a disposizione dal SUAP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *