Monteprandone, pronto il piano per la riqualificazione degli edifici scolastici e fondi per il sociale

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

MONTEPRANDONE – Il Consiglio comunale del 6 aprile ha approvato tutti i punti all’ordine del giorno. In apertura l’assise, all’unanimità, ha dato mandato al Sindaco di esprimere parere favorevole su due provvedimenti riguardanti la CIIP spa: la modifica dello Statuto relativa alla durata della società pubblica, da prorogare fino al 31 dicembre 2100, e l’autorizzazione al Consiglio di Amministrazione e al Presidente a effettuare tutti gli atti necessari per ottenere l’integrazione del progetto di finanziamento corporate della Banca Europea degli Investimenti di ulteriori 10 milioni di euro, utili a realizzare interventi riguardanti il piano d’ambito.

Presentate dall’assessore al Bilancio Emerenziana Cappella, sono state poi ratificate due variazioni al bilancio di previsione 2017 – 2019. Con la prima vengono destinati ulteriori 230.000 euro per il progetto di rigenerazione dell’edificio scolastico di via Benedetto Croce, per il quale verrà acceso un mutuo. La seconda ratifica, varata all’unanimità, si è resa necessaria principalmente per l’approvazione, in qualità di ente capofila, del bilancio per la gestione del centro diurno “La Clessidra” e dei centri pomeridiani “Airone” e “Giallo Sole” che ospitano utenti con disabilità.

Approvata anche la variazione relativa agli stanziamenti di competenza del bilancio di previsione 2017-2019 attraverso la quale il Comune ha colto la possibilità di utilizzare nuovi spazi finanziari per gli interventi sulla scuola, ampliando così le sue possibilità di investimento, nel rispetto degli equilibri di bilancio.

Via libera anche all’individuazione, tramite bando ad evidenza pubblica, della Società Gestione di Risparmio per istituire e gestire un fondo immobiliare finalizzato alla rigenerazione al patrimonio scolastico, in particolare per interventi sulla scuola “Carlo Allegretti” di Colle Gioioso. Si tratta di un’ulteriore fase del procedimento che permetterà al Comune di Monteprandone, insieme a soli altri 7 Comuni in tutta Italia, di accedere a finanziamenti a fondo perduto del MIUR (Ministero per l’Istruzione, l’Università e la Ricerca). Questa operazione permetterà il finanziamento di 1.500.000 euro dei qual 375.000 euro provenienti dal MIUR e di attingere a fondi utili al recupero di immobili del Centro Storico.

Infine il Consiglio ha proceduto alla sostituzione del consigliere Fernando Gabrielli, componente dimissionario a seguito della nomina ad assessore, nella Commissione Consiliare Consultiva per le Politiche del territorio, attività produttive e del lavoro, con il consigliere Pacifico Malavolta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *