Provincia: definite priorità e interventi per il 2017 nell’edilizia scolastica 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

PROVINCIA – Il Presidente della Provincia D’Erasmo, la Vice Presidente Bellini e i Consiglieri Provinciali Capriotti, Malavolta e Tonelli, insieme ai tecnici della Provincia, hanno incontrato ieri pomeriggio i dirigenti scolastici di tutti gli istituti superiori del territorio con l’obbiettivo di illustrare l’attività finora svolta dalla Provincia nell’ambito dell’edilizia scolastica, funzione fondamentale dell’Ente di Area Vasta. Si è trattato di un incontro molto proficuo e costruttivo che ha consentito, grazie all’apporto prezioso di tutti i soggetti presenti che operano nel mondo della scuola, anche di fare il punto sulle necessità, gli interventi e le progettualità future.

Tra gli obiettivi illustrati dal Presidente D’Erasmo per il 2017 figurano l’inaugurazione dell’ampliamento dell’Istituto “Mazzocchi” con la realizzazione di 8 nuove aule nell’ambito del polo scolastico di Ascoli Piceno in zona Pennile di Sotto, il completamento degli interventi necessari all’ottenimento del certificato di prevenzione incendi per l’Ipsia “Guastaferro” di San Benedetto del Tronto e l’avvio dei lavori, in sinergia e collaborazione con il Comune, per l’adeguamento dell’Istituto d’Istruzione Superiore di Cupra Marittima. Il Presidente ha anche fatto presente che sono stati richiesti finanziamenti per circa 4 milioni e 800 mila euro da destinare alla realizzazione del nuovo edificio sede del Liceo “Trebbiani”.

Tra le richieste più importanti evidenziate dai dirigenti scolastici c’è la verifica di vulnerabilità sismica per tutti gli edifici scolastici di competenza dell’Ente. A tale riguardo l’Amministrazione Provinciale ha confermato che questa esigenza risulta una priorità fondamentale nell’ambito dell’impegno a 360 gradi, per il rafforzamento della sicurezza e il costante miglioramento funzionale dei plessi scolastici. Proprio in questa direzione, la Provincia ha già provveduto a stanziare 115 mila euro per la  verifica della vulnerabilità sismica di 5 scuole e, sono già previsti nel Bilancio 2017 in elaborazione ulteriori fondi di 115 mila euro, per estendere il progetto di monitoraggio su altri 5 istituti superiori con l’obiettivo di arrivare, a breve, a completare le verifiche tecniche dei livelli di sicurezza sismica su tutte le scuole superiori del territorio provinciale.

I dirigenti scolastici hanno inoltre richiesto alla Provincia di aumentare le risorse per la manutenzione ordinaria dei plessi scolastici, potenziare la fibra ottica al servizio di aule e laboratori e migliorare ulteriormente i dispositivi di sicurezza antintrusione.

Consistenti i numeri degli investimenti della Provincia nel campo dell’edilizia scolastica effettuati nel 2016 che ammontano complessivamente a oltre 2 milioni e 160 mila euro. Tra le cifre più importanti ricordate nella riunione di ieri ci sono: l’ampliamento dell’Istituto “Mazzocchi” per oltre 743 mila euro, gli interventi in somma urgenza per la riparazione dei danni provocati dagli eventi sismici per 700 mila euro, la sistemazione dei solai delle scuole per 160 mila euro, le spese per l’adeguamento antincendio dell’Ipsia di San Benedetto di 140 mila euro, le manutenzioni ordinarie e straordinarie dell’importo di 244 mila euro e gli interventi di sgombro e riparazione danni causati dall’emergenza neve per circa 170 mila euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *