A Grottammare Mask trionfa “La Quinta Dimensione”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

GROTTAMMARE – “Per aver affrontato, con pungente ironia e raffinata tecnica recitativa, il delicato tema della moralità. Al  debutto assoluto nella kermesse, muniti di brillante spirito corale ed ineccepibile abilità attoriale, hanno dimostrato grande padronanza del palcoscenico e perfetta conoscenza dei tempi comici,  favorendo nel contempo la riscoperta culturale e dialettale del nostro amato territorio.”

Questa la motivazione della giuria di qualità che ha sancito la proclamazione della Quinta Dimensione a compagnia trionfatrice di Commedie Nostre 2017.

Il gruppo teatrale sangiorgese, capitanato dal regista Lorenzo Roscioli e dall’ attore Stefano Scatasta, ha ricevuto dal Sindaco Enrico Piergallini la targa celebrativa della tredicesima edizione della kermesse, in un teatro delle Energie stracolmo per l’ occasione.

Riconoscimenti anche ai seguenti perfomers, che si sono messi in luce tra i 94 in competizione: Leonardo Diomedi, Pietro Romagnoli, Cecilia Cesetti e Laura Di Gennaro.
Il voto popolare degli abbonati alla kermesse ha invece espresso un particolare apprezzamento per la compagnia La Porta Girevole di Alba Adriatica, rappresentata in scena da Alessandro Casciotti.

Avvincente e brillante lo spettacolo dei Nosocomici, special guest della serata; il gruppo teatrale del regista Franco Di Pancrazio ha letteralmente strappato applausi alla platea grottammarese ripronendo la fortunata commedia “Questa casa è un canicomio”.

Grande soddisfazione da parte di tutto lo staff del Lido degli Aranci per la riuscita della tredicesima edizione di Commedie Nostre.

Giuseppe Cameli, Rosina Bruni, Fabiola Silvestri ed il presidente Alessandro Ciarrocchi, intervenuti sul palco per la fase di premiazione, hanno ricordato lo spirito dell’ iniziativa che da sempre intende riscoprire la cultura e la tradizione del dialetto del centro Italia.

Attori non professionisti, che hanno reso unico ed indimenticabile l’ inverno teatrale grottammarese, elevando di fatto l’arte nobile della commedia in vernacolo abruzzese e marchigiana.

L’ associazione grottammarese si concentrerà ora nell’ organizzazione delle selezioni della trentatreesima edizione del festival cabaret amoremio, che vedrà padrino il comico Antonio Ornano di Zelig; moltissimi comici emergenti da tutta Italia giungeranno il 6 Maggio al teatro delle Energie per contendersi l’accesso diretto alla fase del concorso agostano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *