Visita del Presidente D’Erasmo all’Ipsia di San Benedetto del Tronto

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

PROVINCIA – Il Presidente della Provincia Paolo D’Erasmo, nell’ambito della sua attività di contatto e consultazione con i dirigenti scolastici del territorio, ha incontro stamane la Dirigente Scolastica dell’Ipsia “Guastaferro” di San Benedetto del Tronto Marina Marziale, insieme ad alcuni docenti dell’istituto. L’incontro è servito a fare il punto sugli interventi già eseguiti sull’edificio scolastico e sulle priorità e le esigenze ancora da provvedere.

In particolare, l’obbiettivo a breve termine condiviso, è quello di completare tutte le attività necessarie al conseguimento del certificato di prevenzione incendi per l’Ipsia, che è già in fase di ottenimento. Da evidenziare che la Provincia ha speso negli ultimi due anni circa 180 mila euro per interventi diretti alla certificazione prevenzione incendi e, una volta completato l’iter per l’Ipsia, tutti gli istituti scolastici superiori del territorio risulteranno in possesso di questa certificazione ponendo la Provincia di Ascoli Piceno tra le poche a livello nazionale a poter vantare questo importante risultato. Nell’incontro si è fatto anche il punto sulle ulteriori attività di manutenzione straordinaria necessarie al plesso scolastico come la sistemazione di diversi infissi e altre opere di miglioramento funzionale.

Il Presidente della Provincia ha inoltre convocato per martedì 28 marzo tutti i dirigenti degli istituti scolastici superiori del territorio con l’obbiettivo di illustrare l’attività istituzionale finora svolta dalla Provincia nell’ambito dell’edilizia scolastica e della pubblica istruzione.

“La riunione – evidenziano il Presidente D’Erasmo e la Vice Presidente Bellini – sarà anche occasione per un proficuo confronto sulle molteplici esigenze e necessità degli istituti scolastici anche in vista di progettualità e opportunità di intervento in un ambito che costituisce una delle priorità fondamentali dell’azione amministrativa e d’istituto della Provincia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *