San Benedetto, nuovi bandi per il futuro della comunità di Arquata

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sono partiti tre nuovi bandi di concorso dedicati alla comunità di Arquata del Tronto indetti dalla Omnibus Omnes Onlus, che con la campagna “Insieme per Arquata” ha già distribuito oltre 30.000 euro di borse di studio ai giovani arquatani lo scorso 12 febbraio. I bandi, che mirano al futuro e a dare un segnale positivo per Arquata dopo il terremoto, sono a favore della nascita di nuove coppie, di nuovi nati e adozioni, e di nuove attività della imprenditoria giovanile, con una base minima di 2000 euro per ogni bando. Dice Raffaella Milandri, Presidente della Omnibus Omnes:“Vogliamo dare un segnale forte per la ricostruzione, che sia incentrato sul cuore della comunità e che vada a incoraggiare tutto ciò che è nascita e crescita. Le famiglie sono ancora dislocate per lo più sulla costa, e lo saranno ancora per mesi. Ma bisogna andare avanti, e noi siamo al fianco delle persone di Arquata che con forza incredibile stanno affrontando questa calamità”.
Continua quindi la racconta fondi “Insieme per Arquata”della Omnibus, che rilancerà a breve anche un nuovo bando di borse di studio per il prossimo anno scolastico. Durante la cerimonia dello scorso 12 febbraio, durante la quale l’Auditorium Comunale di San Benedetto del Tronto era gremito di famiglie di Arquata, il Sindaco Aleandro Petrucci ha lanciato messaggi di incoraggiamento e di speranza ai suoi cittadini, augurando che “presto di riesca a tornare alla nostra terra, ai piedi del Vettore”. I nuovi bandi di concorso della Omnibus sono una iniziativa decisa e innovativa, che andrà a premiare la nascita di nuove famiglie e chi guarda al futuro creando nuove attività. Un requisito preferenziale per il bando della imprenditoria giovanile è proprio la valorizzazione del territorio del Comune di Arquata del Tronto con attività che esaltino prodotti enogastronomici tipici, attività turistiche e culturali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *