Alla Madonna di Fatima: chef stellati, camerieri e improbabili lavapiatti

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Di Andrea Capecci

RIPATRANSONE – Sabato pomeriggio 25 Febbraio… I bambini, come d’abitudine, si recano nelle varie sale della
Parrocchia Madonna di Fatima per il consueto appuntamento con il catechismo. In mano la cartella,
le facce un po’ annoiate… Insomma: il solito sabato pomeriggio. Appena entrati però non possono
far altro che rimanere a bocca aperta: le stanze dove abitualmente imparano a conoscere Gesù e dove
si preparano ai sacramenti sono diverse, addobbate a festa e inaspettatamente popolate da chef stellati,
camerieri e improbabili lavapiatti.
Sicuramente qualcuno avrà pensato ad uno scherzo, altri, pur sapendo che avremmo festeggiato
insieme il Carnevale, si saranno stropicciati gli occhi dalla meraviglia, non aspettandosi di trovare
una simile trasformazione.
L’idea è nata quasi per gioco dalle menti dei ragazzi del nostro Gruppo Giovani e dei
nostri Catechisti riunitisi per organizzare la Festa di Carnevale: e se trasformassimo le Sale del
Catechismo in un grande ristorante? Detto fatto: il Salone “Don Ubaldo Grossi” è diventato una
stupenda sala da pranzo, la Sala del Crocifisso è stata adibita a cucina, con tanto di attrezzi del
mestiere, e, per non farci mancare niente, abbiamo trasformato le restanti due sale in un magazzino
ed una reception con staff poliglotta per accogliere eventuali clienti stranieri!
Lo staff di questo Grand Hotel era composto ovviamente dai catechisti, che armati di mattarello e
cappelli da chef si sono calati per un giorno nel ruolo di cuochi, camerieri e receptionist, tutti assunti
(naturalmente a tempo determinato) dal Direttore del Grand Hotel, Padre Luis.
Con lo staff al completo, la festa è iniziata. In ogni sala i bambini si sono divertiti con diversi giochi
ed attività, naturalmente a sfondo “culinario / alberghiero”, preparati da noi Giovani e da noi
Catechisti. Nella cucina, ad esempio, hanno dovuto aiutare un panettiere un po’ smemorato (si era
scordato addirittura gli ingredienti basilari) a preparare il pane. Dopodiché abbiamo messo alla prova
il loro olfatto, dovendo, con gli occhi bendati e col solo ausilio del naso, riconoscere alcuni
ingredienti, tra i quali una “profumatissima” cipolla che ha infestato le Sale Parrocchiali costringendo
alcuni dei presenti a scappare. Nella reception invece i bambini hanno testato le loro abilità
linguistiche con domande in inglese, francese e spagnolo, superando la prova a pieni voti.
Una volta terminati i giochi, la festa è proseguita tra balli, coriandoli, stelle filanti e un sacco di
divertimento.

Ora sta per iniziare un nuovo tempo nella vita di noi cristiani e sabato prossimo, quando i bambini si
recheranno a Catechismo, le Sale Parrocchiali ed i Catechisti saranno tornati quelli di sempre e si
parlerà di Quaresima, di fioretti e di Via Crucis.
Di sicuro, però, sarà difficile non viaggiare col
pensiero e ricordare il fantastico Grand Hotel Madonna di Fatima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *