Diocesi, oggi la “giornata del malato”: persone che sono “membra preziose della Chiesa”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

DIOCESI – “Tra gli scopi che san Giovanni Paolo II ha dato alla Giornata Mondiale del Malato, oltre alla promozione della cultura della vita, c’è anche quello «di coinvolgere le diocesi, le comunità cristiane, le famiglie religiose sull’importanza della pastorale sanitaria» (Lettera al Card. Angelini per l’istituzione della G.M. del Malato, 13 maggio 1992, 2). Tanti malati sono negli ospedali, ma molti di più sono nelle case, sempre più soli. Auspico che vengano visitati con frequenza, perché non si sentano esclusi dalla comunità e possano sperimentare, per la vicinanza di chi li incontra, la presenza di Cristo che passa oggi in mezzo ai malati nel corpo e nello spirito. Purtroppo «la peggior discriminazione di cui soffrono i poveri – e i malati sono poveri di salute – è la mancanza di attenzione spirituale. […]
Hanno bisogno di Dio e non possiamo tralasciare di offrire loro la Sua amicizia, la sua benedizione, la sua Parola, la celebrazione dei Sacramenti e la proposta di un cammino di crescita e di maturazione nella fede» (Esort. ap. Evangelii gaudium, 200). Le persone malate sono membra preziose della Chiesa. Con la grazia di Dio e l’intercessione di Maria, Salute degli infermi, possano diventare forti nella debolezza (cfr 2 Cor 12,10), «e ricevere la grazia di completare ciò che manca in noi delle sofferenze di Cristo, a favore della Chiesa suo corpo (cfr Col 1,24); un corpo che, ad immagine di quello del Signore risorto, conserva le piaghe, segno della dura lotta, ma sono piaghe trasfigurate per sempre dall’amore” (Omelia per il Giubileo delle persone malate e disabili, 12 giugno 2016).”
Le parole pronunciate ieri da Papa Francesco durante l’Incontro promosso dalla Commissione Carità e Salute, ci introducono alla giornata del Malato che verrà vissuta anche nella diocesi di San Benedetto del Tronto – Ripatransone – Montalo.

Tre gli appuntamenti di oggi
– Alle Ore 10.30 presso l’Ospedale “Madonna del Soccorso” in San Benedetto del Tronto la S. Messa presieduta dal Vescovo Carlo Bresciani.
– Alle Ore 17.30 presso la Parrocchia Madonna della Speranza in Grottammare la celebrazione si aprirrà con la recita del S. Rosario e a seguire la S. Messa presieduta sempre da Mons. Bresciani.

Oggi inoltre verrà inoltre inaugurata presso la sala del Biancazzurro la mostra fotografica permanente “scatti di una storia d’amore: Lourdes” a cura di Alberto Maranesi, amico e socio dell’Unitalsi.
Attraverso gli scatti, Alberto porta a conoscenza del sevizio che i volontari dell’associazione portano avanti a Lourdes accanto e con i più “fragili”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *