Papa Francesco: a evangelici tedeschi, “camminare insieme, senza stancarci” e “senza rancori”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Delegazione Ecumenica Chiesa Evangelica Tedesca“Abbiamo lo stesso Battesimo: dobbiamo camminare insieme, senza stancarci!”. Lo ha detto il Papa, ricevendo in udienza la delegazione ecumenica della Chiesa evangelica in Germania.
Citando la “collaborazione di lunga data, espressione di un rapporto ecumenico maturato negli anni” con gli evangelici tedeschi, Francesco ha augurato ai presenti di  “andare avanti su questa strada benedetta di comunione fraterna, proseguendo con coraggio e decisione verso un’unità sempre più piena”. “È significativo che, in occasione del 500° anniversario della Riforma, cristiani evangelici e cattolici colgano l’occasione della commemorazione comune degli eventi storici del passato per mettere nuovamente Cristo al centro dei loro rapporti”, ha proseguito il Papa, ricordando che era proprio “la questione su Dio”, su “come poter avere un Dio misericordioso”, la “passione profonda, la molla della vita e dell’intero cammino” di Lutero, come ha detto Benedetto XVI.
“Ciò che animava e inquietava i Riformatori era, in fondo, indicare la strada verso Cristo”, ha sintetizzato Francesco:
“È quello che deve starci a cuore anche oggi, dopo aver nuovamente intrapreso, grazie a Dio, una strada comune”. L’anno di commemorazione della Riforma, per il Papa, “ci offre l’opportunità di compiere un ulteriore passo in avanti, guardando al passato senza rancori, ma secondo Cristo e nella comunione in Lui, per riproporre agli uomini e donne del nostro tempo la novità radicale di Gesù, la misericordia senza limiti di Dio: proprio ciò che i Riformatori ai loro tempi volevano stimolare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *